Roma: niente grinta, niente gol

Davanti ad un Handanovic strepitoso, la Roma è rimasta a secco. Un po’ per colpa di un Dzeko troppo molle a due passi dal portiere nerazzurro, un po’ perché Salah poteva fare meglio due volte

di Redazione, @forzaroma

Davanti alla miglior difesa, il miglior attacco si è inceppato. Le ragioni? «Mancanza di cattiveria», dice giustamente Garcia. Eppure, come sottolineano Massimo Cecchini ed Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“, quelli giallorossi erano numeri d’oro: ventuno partite consecutive in Serie A facendo gol, quattordici gare stagionali (tra campionato e Champions) senza fallire neanche una volta l’obiettivo. Ma davanti ad un Handanovic strepitoso, la Roma è rimasta a secco. Un po’ per colpa di un Dzeko troppo molle a due passi dal portiere nerazzurro, un po’ perché Salah poteva fare meglio due volte.

19 tiri a 10, ma questo non è bastato. l problema vero, però, è che Dzeko continua spesso e volentieri ad abbassarsi troppo, costretto ad un lavoro di sacrificio, senza essere poi lucido nel presidio dell’area di rigore. Tanto che alla fine il bosniaco ha perso ben 15 palle, una in meno di uno spento Salah. Il gol non gli pesa, ma esultare lo aiuterebbe eccome.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy