Rincorsa Peres: “Roma, non fermarti”

Il terzino brasiliano chiede attenzione continua: “Non dobbiamo mai mollare per 94 minuti. Dovrò dare di più visto l’infortunio di Florenzi”

di Redazione, @forzaroma

Bruno Peres è l’unico terzino di ruolo superstite ed arruolabile nella Roma dopo gli sciagurati infortuni di Florenzi, Mario Rui, Palmieri e del giovane Seck ma, anche lui, ha avuto nello scorso mese un problema muscolare e a riguardo dice: “Sono ancora in fase di ripresa, lavoro per tornare al 100%“. Il terzino brasiliano deve tornare al più presto ai massimi livelli di forma anche perché se non fosse così, Luciano Spalletti non avrebbe in rosa alternative a lui in campo, se non qualche giovane promettente della Primavera. E la Roma deve continuare a vincere per rimanere aggrappata in classifica alla Juventus. “Vogliamo vincere per restare attaccati a loro – commenta l’ex terzino del Torino -. Sappiamo che il campionato si deciderà nella fase finale, ma non dobbiamo comunque sbagliare nulla“, come riporta Chiara Zucchelli su “La Gazzetta dello Sport”.

La Roma sfiderà il Bologna domenica sera alle ore 20.45 allo stadio Olimpico che, neanche a dirlo, sarà vuoto: “Sarebbe bello ritrovare i tifosi allo stadio – commenta Peres – perché sono la nostra forza“. Il terzino brasiliano è cosciente di dover fare gli straordinari in campo, esattamente come tutti i suoi compagni. Ma questo non può essere un alibi: “Dobbiamo essere concentrati per 94′ senza mai mollare. Stiamo crescendo e lavorando sugli errori, così capiremo dove migliorareDovrò giocare ancora di più visto l’infortunio di Florenzi – aggiunge il brasiliano -, ma è una cosa buona per me perché faccio ciò che mi piace fare. Quando andrò sulla fascia, penserò che c’è anche lui li con me“. Contro il Bologna il terzino brasiliano scenderà in campo nella difesa a 4 composta sull’out sinistro da Juan Jesus e nel mezzo da De Rossi e Ruediger.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy