Metti una cena tra Mou e Pallotta «Una sciocchezza»

Dall’Inghilterra ieri è arrivata una segnalazione clamorosa, quella di una presunta cena tra Mourinho e Pallotta. E’ stato proprio il presidente giallorosso a smentire: “Non l’ho incontrato e non l’ho sentito mai neppure al telefono”

di Redazione, @forzaroma

Roma è città a cui piace sognare. Ma per una volta è a Londra che hanno provato a vendere la Fontana di Trevi, scrivono Stefano Boldrini e Davide Stoppini su “La Gazzetta dello Sport“. Perché dall’Inghilterra, poco dopo l’ora di pranzo di ieri, è arrivata una segnalazione clamorosa, quella di una presunta cena, venerdì, tra José Mourinho e il presidente della Roma James Pallotta, in cui quest’ultimo avrebbe offerto al portoghese la panchina di Rudi Garcia. Minuti zero e via alle conferme. Poi le smentite: «È una sciocchezza, venerdì ero a Boston — ha dichiarato Pallotta —. Amerei conoscere Mourinho, è un grande allenatore. Ma non l’ho incontrato e non l’ho sentito mai neppure al telefono». Fine delle trasmissioni.

La valanga di indiscrezioni nasce da un incontro tenutosi venerdì sera in un albergo di Mayfair a Londra al quale avrebbero partecipato i mediatori internazionali Pini Zahavi, Charlie Stillitano e un non meglio precisato rappresentante della Roma, non si sa il nome né a quale titolo. Oggetto dell’incontro, sondare la disponibilità di Mourinho a raccogliere l’eredità di Rudi Garcia. Difficile, impossibile, date anche le richieste economiche del portoghese, di ingaggio e non solo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy