Lorenzo magnifico, Flo insostituibile. Tutto per Conte

I due numeri 24 sono accomunati da un sogno: l’Europeo

di Redazione, @forzaroma

Napoli-Roma è anche la sfida sulle fasce tra i due numeri 24: Insigne e Florenzi. Come scrivono Massimo Cecchini e Mimmo Malfitano su La Gazzetta dello Sport i due sono accomunati da un sogno: l’Europeo. Insigne e Florenzi hanno Napoli e Roma tatuate sulla pelle. Lorenzo, con Higuain, è il talento della squadra di Sarri. Il ragazzo ha già migliorato il record personale di marcature in campionato, 5, raggiungendo quota 7, dopo appena 15 giornate. Questa, per lui, sarà una stagione particolare, e non solo a livello di club.  L’attaccante sa bene che per convincere il c.t. Antonio Conte dovrà dimostrare di essere cresciuto non solo sul piano tecnico, ma anche sotto l’aspetto comportamentale.

Quello che di sicuro non pecca a Florenzi. Semmai la prematura investitura a «nuovo Dani Alves» sembra aver nuociuto al giallorosso, che tra l’altro spesso non è stato schierato nel ruolo di terzino. Tutto sommato, proprio i tanti spostamenti di ruolo (da attaccante a mezzala) sembrano a volte aver fatto perdere la bussola al giocatore, che comunque ha il pregio di rispondere sempre «obbedisco» a tutte le richieste dei suoi allenatori. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy