Le lacrime di Roma e Milan nell’ultimo saluto a Maldera

di Redazione, @forzaroma

(La Gazzetta dello Sport) Le tre figlie in lacrime, i due fratelli (Gino, ex milanista ai tempi di Rocco, e Attilio), la moglie, i nipoti e tanti amici commossi hanno salutato per l’ultima volta ieri mattinaAldo Maldera, ex difensore di Milan, Bologna, Roma, Fiorentina e Nazionale, scomparso mercoledì scorso a 58 anni, pochi giorni dopo una lunga operazione.

QUANTI COMPAGNI Nella parrocchia di Fregene, dove viveva, c’erano molti volti noti della Roma con cui Maldera vinse lo scudetto nel 1983: Conti, Nela, Pruzzo, Sella, Superchi, il medico Alicicco, il preparatore dei portieri Negrisolo, con un altro giallorosso, Giannini, e l’ex laziale Felice Pulici, che avevano apprezzato come tutti le qualità dell’uomo, oltre che del calciatore.

 

Ma anche Buriani e Novellino, grandi amici e compagni nel Milan che nel 1979 festeggiarono con Maldera lo scudetto della stella, hanno voluto essere presenti al suo funerale a Fregene. La salma del difensore è poi stata tumulata nel tardo pomeriggio a Bresso, provincia di Milano, nel cimitero dove riposano i suoi genitori.

 

E lì è stata accolta da una corona di fiori del Milan, da un altro suo vecchio compagno rossonero, Antonelli, dal sindaco e dai parenti più stretti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy