Italia Under 19: Caprari, fine della punizione Da domani torna arruolabile

di Redazione, @forzaroma

(Gazzetta dello Sport – M.Brega) Se vi chiedete per quale motivo Gianluca Caprari è sparito da tutte le liste dei convocati delle nazionali giovanili azzurre, non temete. I nostri selezionatori non sono diventati ottusi o incompetenti all’improvviso. Il centrocampista del Pescara (in comproprietà con la Roma), classe 1993, è stato escluso per motivi comportamentali dal coordinatore nazionale delle giovanili Arrigo Sacchi. La decisione è arrivata a maggio di quest’anno e la sospensione «scadrà» oggi a mezzanotte. Con l’anno nuovo, Caprari potrà tornare a disposizione della Nazionale di competenza.

 

COS’E’ SUCCESSO  Ricostruendo la vicenda attraverso le notizie che ufficiosamente trapelano dalla Figc, si sa che il giocatore è stato accantonato per due episodi avvenuti con l’Under 19 di Evani, quando ancora era tesserato con la Roma. Il primo risale all’11 ottobre 2011, trasferta in Svezia, a Varberg, contro l’Azerbaigian per una gara di qualificazione alla fase finale dell’Europeo di categoria. Lui è in panchina e il c.t. non lo fa entrare. Una volta esauriti i cambi Caprari se ne torna negli spogliatoi e contemporaneamente Ciciretti segna il 2-1 che decide il match al 93′ (l’altro gol era stato firmato da Verre). In albergo, dopo la partita, Evani raggruppa la squadra per festeggiare: Caprari, nonostante l’invito, preferisce restare in camera. Sacchi viene informato e insieme con il suo ex giocatore al Milan decidono di lasciarlo fuori dal giro per qualche mese, fino al maggio scorso. Un po’ di tempo gli servirà a riflettere, pensano. Invece sbagliano.

 
LA RICADUTA  In primavera si gioca a Cattolica contro il Belgio. Sacchi suggerisce a Evani di richiamare Caprari a distanza ormai di sei mesi dal primo episodio per provare a inserirlo di nuovo nel gruppo, per tentare di non perderlo dal punto di vista mentale. Al telefono il ragazzo (passato nel frattempo al Pescara) rifiuta però la convocazione sostenendo di essere stato maltrattato nella gara contro l’Azerbaigian. Sacchi, nuovamente informato da Evani, decide di metterlo in un angolo. Da qui la sospensione fino a oggi, 31 dicembre 2012 Sospensione che vale per tutte le Nazionali giovanili italiane: niente Under 19, 20 e 21 quindi. Ecco perché in questi sei mesi abbondanti non avete più letto il nome di Caprari in una lista di convocati. Assenza pesante per un ragazzo di 19 anni che quest’anno in A ha raccolto 11 presenze. Da domani vediamo se qualcosa in lui è cambiato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy