Iniziata l’asta per Zaniolo: la Roma dice no alla Juve

Iniziata l’asta per Zaniolo: la Roma dice no alla Juve

Respinta una prima offerta bianconera, si fanno sotto anche Bayern, Arsenal e Chelsea. I giallorossi vorrebbero tenerlo ma…

di Redazione, @forzaroma

La Juventus ha appena ricevuto un no secco per Nicolò Zaniolo dalla Roma. E dire che l’ambasciata bianconera era molto più di una chiacchiera. Quella valutazione da 50 milioni di euro per il centrocampista giallorosso è la prova che il club di Andrea Agnelli intende fare sul serio per anticipare la concorrenza. Ma allo stesso tempo i vertici di Trigoria si sono dimostrati decisi, allontanando a priori l’insidia. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’intenzione dell’a.d. Guido Fienga è di dare a Zaniolo le chiavi del centrocampo del futuro, garantendogli un bel rinnovo di contratto. Semmai a Trigoria sacrificherebbero altri giocatori se non fosse centrato l’obiettivo della Champions. Proponimenti senza se e ma che, evidentemente, hanno indotto i campioni d’Italia a fermare le operazioni. Per ora. Una questione di bon ton, visto che il club di Pallotta è in una fase delicatissima della stagione, a cominciare dallo scontro diretto di domani sera a San Siro contro l’Inter. Tuttavia le voci di mercato si rincorrono e anche dall’estero sono arrivati interessamenti importanti Si è fatto avanti il Bayern Monaco. Così come ha mosso le sue pedine l’ambizioso Arsenal, disposto ad investire per il dopo Özil. Se è per questo anche il Chelsea ci punta, sperando in una clemenza della Fifa per lo stop al suo mercato.Vista dalla sponda romanista, tutti questi corteggiamenti creano insidie a lungo termine, ma al momento garantiscono l’apertura di un’asta che potrebbe far alzare ancora la quotazione del giocatore. Una prospettiva che, invece, preoccupa Fabio Paratici e i suoi collaboratori. Sotto questo profilo va ricordato che sinora la Roma con l’agente del giocatore non ha ancora potuto approfondire il tema del nuovo contratto. Zaniolo si è legato ai giallorossi con un vincolo sino al 2023 con un stipendio di poco inferiore ai 300 mila euro: cifre ovviamente parametrate alla valutazione da 4,5 milioni di euro, frutto dell’operazione Nainggolan. Ormai, però, Nicolò da mesi è stabilmente in corsia di sorpasso. Il suo valore è in costante ascesa ed è evidente che l’idea di trattenerlo nella Capitale va di pari passo con un progetto economico adeguato al suo attuale status. La Juve fa con discrezione la sua parte, ritenendo Zaniolo un punto fermo tra i protagonisti del prossimo decennio. Sì. Perché compirà 20 anni solo il 2 luglio e ha tutto per affinare il proprio repertorio. Altrimenti la Juve non avrebbe alzato la posta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy