Florenzi:«Garcia? Con lui allenamenti più soft e risultati»

di Redazione, @forzaroma

(La Gazzetta dello Sport – M.Calabresi) – Fuori dal campo, Alessandro Florenzi sogna di prendere il diploma di ragioneria: «Mi manca l’ultimo anno, ci tengo particolarmente». In campo, invece, i suoi sogni li sta realizzando uno dopo l’altro, con la Roma e in Nazionale. Chissà se sognava anche di entrare in uno studio radio: lo ha fatto ieri, partecipando alla trasmissione «Radio2 Social Club» (in onda domani alle 11), condotta da Luca Barbarossa, dall’attrice Lucia Ocone e dal comico Andrea Perroni.

 

METAMORFOSI – Con Garcia che ieri non è rimasto soddisfatto delle coperture antispionaggio approntate sui campi Florenzi ha «subìto» l’ennesima trasformazione di ruolo. «Con lui ci alleniamo meno che con Zeman, ma nonostante questo si vedono i risultati. Dopo le vittorie vai in campo con un altro spirito. Abbiamo intrapreso un cammino importante, volevamo riscattare il 26 maggio per i nostri tifosi, che ci sono rimasti male forse anche più di noi». Di Totti e De Rossi dice: «Stanno facendo la storia della squadra, posso solo prendere esempio». Con Borriello, suo compagno di reparto a Udine, ha invece una data in comune da ricordare: l’ultimo gol del centravanti in giallorosso risale al 22 maggio 2011, Roma-Sampdoria, giorno dell’esordio in A di Florenzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy