Digne, il Psg è lontano. Ora è diventato un vero pilastro della Roma

Quattordici partite su 15 disponibili, senza mai essere sostituito, venendo ammonito 3 volte (contro Samp, Inter e Lazio), segnando un gol al Carpi e fornendo ai compagni 3 assist

di Redazione, @forzaroma

Dopo tre mesi in Italia, Lucas Digne ha già conquistato tifosi e dirigenza romanista, e in gran parte anche il ct della sua nazionale, la Francia. Deschamps ha ripreso a convocarlo con regolarità («è tornato in ottima forma», ha spiegato), e per Garcia è ritornato ad essere quello che era a Lille, cioè un giocatore indispensabile.
Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, da quando è arrivato, quindi da dopo la prima giornata di campionato a Verona, Digne ha giocato 10 partite su 11 in campionato – out solo col Frosinone – e 4 su 4 in Champions. Quattordici partite su 15 disponibili, senza mai essere sostituito, venendo ammonito 3 volte (contro Samp, Inter e Lazio), segnando un gol al Carpi e fornendo ai compagni 3 assist. 

Ma il futuro di Digne è incerto: Il Psg lo segue con attenzione, la Roma dovrebbe sborsare altri 10 milioni per prenderlo del tutto. Conterà anche la volontà del giocatore, che, al contrario di Szczesny si lascerebbe alle spalle il suo vecchio club per la Roma. 

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy