Con Falcao torna il sorriso a Trigoria

di Redazione, @forzaroma

(Gazzetta dello Sport) L’emozione di esserci e l’orgoglio di far parte della storia. «Ritrovarmi nella Hall of fame della Roma onestamente me l’aspettavo — dice Giacomo Losi —, ritrovarmi qui a Trigoria è bellissimo». Visita del centro sportivo Bernardini e cena di gala a Palazzo Colonna, questo il menu di ieri per i membri della Hall of fame giallorossa. Oggi, appuntamento all’Olimpico.

 
DIVINO…  Bellissimo pure rivedere all’interno del centro Paulo Roberto Falcao. Ancora Divino, nonostante l’età. «Sono sempre sorpreso dall’affetto della gente — dice —, è una grande emozione, la mia è stata una Roma fantastica, io sono stato una figura carismatica. La nuova Roma? Il secondo tempo con la Juve può essere una base per ripartire. Sono ottimista, Zeman mi piace e Pallotta può fare buone cose». Falcao abbraccia gli ex compagni Tancredi («Dedico questo premio a Maldera e Di Bartolomei»), Rocca, Conti e Pruzzo e prende il cappuccino con il presidente. «Io sono solo il custode di questa società — dice Pallotta rivolto ai membri della Hall of fame —: la Roma siete voi». Poi, Falcao abbraccia Aldair. «Se sono qui — rivendica Pluto —, segno che ho dato davvero tutto per questa maglia».

 
IL PROGRAMMA  Oggi l’atto finale: stadio Olimpico, ore 11, la Hall of fame scende in campo per ricevere il giusto tributo. Ricordiamo l’«11 titolare»: Tancredi; Cafu, Losi, Aldair, Rocca; Conti, Falcao, Di Bartolomei, Bernardini; Pruzzo, Amadei. Chi non c’è più si godrà la festa da lassù.
a. cat.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy