Antognoni: “Daniele ha cambiato testa, Gli altri 2 sono complementari”

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport) «La classe non è tutto, se non hai personalità non vai da nessuna parte». Detto da uno che di classe ne aveva da vendere fa un certo effetto: Giancarlo Antognoni con i piedi faceva meraviglie, con la testa anche. «È per questo – spiega l’ex bandiera della Fiorentina e della Nazionale – che il centrocampo della Roma guida alla perfezione tutta la squadra. La chiave è Daniele De Rossi, tornato a livelli incredibili: non ha cambiato modo di giocare, la tecnica e il talento sono sempre quelli. Ha cambiato testa, ha più convinzione».

 

 
1 E Strootman e Pjanic?
«Due grandissimi giocatori. L’olandese non è forte solo a livello fisico, ha piede, gamba e grinta. Pjanic ha inventiva, insieme sono complementari. E poi, quando c’è Totti che arretra, hanno un “centrocampista” in più con una classe immensa».

 

 
2 C’è un punto debole?
«Se c’è non lo vedo. Anche chi entra in corsa, come Bradley, riesce ad essere decisivo. Non capisco come si possa dire che sia scarso: magari non è al livello degli altri tre, ma l’americano può giocare in una squadra come la Roma. Soprattutto perché il centrocampo è il reparto chiave: la difesa è forte, ma è anche e soprattutto grazie al filtro in mezzo se la Roma finora ha preso un solo gol».

 

 
3 Il centrocampo della Roma vale quelli europei?
«Sì. De Rossi, Pjanic e Strootman senza ombra di dubbio sono tre giocatori di livello internazionale».

zuc

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy