Aggrappati a Gervinho. È una Roma a senso unico

In questa stagione con l’ivoriano in campo la Roma viaggia a 2,2 punti di media a partita. Senza si piomba nella mediocrità assoluta: 1,25. Gervinho accelera i tempi: per il Torino dovrebbe esserci

di Redazione, @forzaroma

Con Gervinho in campo la Roma è una squadra da scudetto, senza è da Europa League. E non a caso l’ivoriano sta facendo di tutto per recuperare dall’infortunio muscolare: allenamento personalizzato alla mattina, in campo pure nel pomeriggio. L’obiettivo è la sfida di sabato contro il Torino. D’altronde la Roma, come scrive Davide Stoppini su “La Gazzetta dello Sport“, è rimasta al derby. Poi il buio.

Con l’ivoriano in campo la Roma viaggia a 2,2 punti di media a partita. Senza, si piomba nella mediocrità assoluta: 1,25, altro che sogni di gloria. Dentro al bicchiere c’è un’altra verità, la più deludente: in tre campionati Garcia non è riuscito a costruire un’alternativa di gioco credibile, in assenza dell’attaccante ivoriano. Forse è per questo che il tecnico ha mosso i suoi passi per evitare la cessione di Gervinho in estate. Forse è per questo che nelle 23 partite di campionato senza neppure un minuto di Gervinho in campo, da quando l’ivoriano è alla Roma, Garcia ha viaggiato a 1,74 punti di media: in proiezione, una squadra da 66 punti, qualificazione in Europa League o giù di lì. Con Gervinho, la media si alza a 2,12 e la proiezione punti nelle 38 giornate è tra gli 80 e gli 81 punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy