Digne vicino, poi l’obiettivo è vendere. Cole verso la rescissione del contratto

Il terzino inglese è fuori dal progetto tecnico, Sabatini pensa a una chiusura consensuale del rapporto lavorativo. Anche Maicon rischia se non darà garanzie fisiche

di Redazione, @forzaroma

Dopo Salah e Dzeko, la Roma continua a puntare dritto sul terzino sinistro francese Lucas Digne, in attesa di una chiamata da Trigoria dopo aver raggiunto un accordo sull’ingaggio. In via di definizione l’intesa con il Psg, che ha accettato la richiesta del prestito oneroso (2 milioni) con diritto di riscatto ma vuole 18 milioni, cifra troppo alta per i giallorossi. All’inizio della prossima settimana invece si proverà l’ultimo assalto a Bruno Peres del Torino, che segue Carbonero (pedina che può essere inserita nell’affare) e Torosidis, poco disposto però ad accettare un nuovo prestito.

Oggi, nel frattempo, Sabatini (rimasto a Roma) deciderà se raggiungere il Milan in Versilia per concludere la cessione di Romagnoli per una cifra intorno ai 28 milioni di euro più bonus. Al momento è al vaglio anche l’offerta del Lione per Yanga-Mbiwa: superata la soglia degli 8 milioni si comincerà a trattare. A quel punto partirà la rincorsa al sostituto: già fatto un sondaggio per il centrale dell’Udinese Heurtaux. Si proverà poi a trovare una soluzione con Cole, fuori da ogni progetto tecnico: si lavora per una rescissione consensuale, ipotesi valida anche per Maicon se non darà garanzie fisiche. Piovono richieste per Doumbia (soprattutto il West Bromwich) ma le cifre sono svantaggiose. Oggi o domani Destro sarà del Bologna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy