Florenzi, felicità e riflessioni: “Serve maggiore personalità”

De Rossi senza la fascia di capitano imposta dalla Lega: verrà multato per averne indossata una rossa

di Redazione, @forzaroma

Pastore esce per ultimo. Non dallo stadio Grande Torino. E’ il cambio conclusivo di Di Francesco che va a dama con il quarto tridente utilizzato nello stesso match, come riporta Ugo Trani su Il Messaggero.

Prima di uscire, Javier si pappa il gol da tre punti, sicuramente più semplice di quello segnato un quarto d’ora dopo da Dzeko. Stessa zona dell’area granata e stesso rifinitore Kluivert.

Protagonista, invece, Florenzi che già corre più degli altri. “Bello vincere. Tre pali, tante occasioni, siamo stati in difficoltà e alla fine abbiamo meritato. Il Torino mette molta aggressività e oggi non hanno sempre avuto questa caratteristica perché c’eravamo noi ma anche per il tanto caldo. Siamo stati uniti, abbiamo fatto una grande partita. Grande gruppo, anche chi è entrato. Abbiamo cercato la vittoria fino all’ultimo, contavano solo i tre punti. Dobbiamo migliorare, dall’ultimo passaggio al fraseggio iniziale. Ci lavoriamo dall’anno scorso ogni settimana. Dovremo cercare di sbagliare il meno possibile, tanti contro di noi giocheranno in contropiede e meno sbaglieremo meno occasioni avranno gli avversari. Dobbiamo migliorare noi giocatori, prendere fiducia e avere la personalità di non sbagliare e fare la scelta giusta”.

De Rossi non ha rispettato la direttiva della Lega calcio che ha chiesto l’uniformità per la fascia da capitano da mettere al braccio. Deve essere uguale per ogni squadra, con la scritta capitano. Bianca come quella di Belotti o colorata. Ma sempre con la scritta. Daniele, fa sapere la Roma, ha voluto comunque mettere la sua rossa. Possibile la multa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy