Il derby divide ancora Questura e Lega

di finconsadmin

(Il Corriere della sera – R.Frignani) ?Sar? una trattativa delicata quella fra Lega Calcio e forze dell?ordine per mettere a punto il piano di sicurezza in vista della?finale di Coppa Italia. Gi? nella riunione di ieri al Viminale dell?Osservatorio sulle manifestazioni sportive?definita fin qui ?interlocutoria ? ? sulle misure da prendere per?Roma-Lazio del 26 maggio?prossimo (sempre che la data venga confermata) per scongiurare il rischio di altri gravi incidenti, le parti sono apparse distanti su come affrontare la situazione.

 

Sul tavolo c???l?assegnazione alle due tifoserie dei settori dell?Olimpico?in modo da evitare pericolosi contatti: la Lega, come ha spiegato il direttore generale?Marco Brunelli,?ha proposto di ?dividere la tribuna Tevere, destinando la parte centrale a una “zona famiglie”, con 3.600 posti da vendere in pacchetti agevolati a nuclei composti da due adulti fidelizzati e da due under 14?.

 

Un progetto che per ora ha lasciato perplessi i responsabili dell?ordine pubblico, al pensiero di bambini e ragazzi seduti al centro di una tribuna nella quale, a destra ci saranno i tifosi romanisti e a sinistra quelli laziali, con il rischio di lanci di oggetti e contatti proprio nella parte riservata alle famiglie. Senza contare l?inevitabile vicinanza di tifosi rivali che si potrebbero ritrovare seduti gli uni vicini agli altri. Quattro anni fa, ad esempio, la calma dur? un quarto d?ora poi fu necessario l?intervento in forze della polizia. ?? stata una riunione interlocutoria in cui abbiamo presentato il progetto della Lega studiato assieme alle due societ? ? ha aggiunto Brunelli ?. ? stato manifestato apprezzamento generalizzato per la filosofia e l?atteggiamento che si intende dare all?avvenimento sportivo, mentre sono state espresse delle perplessit? dal punto di vista della gestione della sicurezza da parte dei responsabili dell?ordine pubblico, e in particolare della Questura, sulla suddivisione dell?Olimpico che noi abbiamo proposto?.

 

l piano delle forze dell?ordine sarebbe invece lo stesso dell?anno scorso, con una divisione netta fra romanisti e laziali: i primi in curva Sud e tribuna Monte Mario, i secondi in curva Nord e tribuna Tevere. E anche percorsi d?accesso allo stadio decisamente separati, con aree di parcheggio presidiate. Ma si punta il pi? possibile a un dispositivo soft, con agenti poco visibili e anche a valutare con attenzione le intenzioni della Lega. ?Speriamo che con qualche accorgimento che ci indicheranno sia possibile andare avanti con la nostra proposta ? auspica Brunelli ?. Il piano, corretto dalla Questura, finir? sul tavolo del Prefetto al quale spetter? la valutazione finale, come la decisione sulla data, che ci auguriamo non sia pi? in discussione, e sull?orario del derby?.?Ma se la questione dell?orario?della partita, fissato ancora per le 21, non ? stata affrontata nemmeno ieri, a Firenze invece il Comitato per l?ordine e la sicurezza pubblica chieder? proprio per motivi di ordine pubblico l?anticipo di?Fiorentina-Roma?del prossimo 4 maggio dalle 20.45 alle 18.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy