Totti-Destro, prove di staffetta?

di finconsadmin


(Il Romanista – A.F. Ferrari)
Totti è pronto. Il Capitano della Roma lunedì sera tornerà ad aiutare la sua squadra dopo due mesi di assenza per l’infortunio riportato durante Roma- Napoli.

 

Un infortunio che ormai è alle spalle. Francesco, infatti, dopo le cure del caso si è allenato con tutto se stesso per rientrare il prima possibile. Per tornare ad aiutare la sua squadra che senza di lui è incappata in quattro pareggi consecutivi che le hanno fatto perdere la testa della classifica.L’obiettivo, più o meno ufficiale, ora è riprendere la Juventus che dista soli tre punti a partire dalla gara contro il Milan in programma lunedì sera a San Siro (dove ci saranno più di 1500 tifosi giallorossi). Una sfida che Totti conosce bene avendo affrontato i rossoneri per ben 35 volte in carriera. La seconda squadra contro cui è sceso in campo più volte (prima è l’Inter con 46 gare) e alla quale ha segnato dieci gol. L’ultimo nella stagione 2008/2009 quando Francesco realizzò il definitivo 3-2 con un calcio di punizione al 40’ del secondo tempo. Insomma, il simbolo della Roma, il faro dei giallorossi tornerà in campo dopo i 90 minuti in panchina contro la Fiorentina. Una pachina dovuta alla volontà di Garcia di «non rischiarlo » anche perché «non aveva più di 15 minuti sulle gambe – le parole di Garcia -. Meglio avere una settimana intera per prepararsi per la prossima partita (il Milan, ndr)». Ora è pronto anche se ieri c’è stato un attimo di apprensione nel corso della partitella per un colpo subito al polpaccio sinistro che però non ha impedito al numero 10 di concludere il lavoro in campo. Difficile però che Francesco lunedì giochi per tutti i 90 minuti.

 

Possibile quindi che Garcia adotti una sorta di staffetta con Mattia Destro tornato a giocare e al gol (decisivo) contro la Fiorentina dopo quasi sette mesi di assenza per l’infortunio al ginocchio. L’attaccante di Ascoli Piceno sta bene e ormai da diverse settimane si allena con i compagni. Anche lui è pronto a dare una mano, a differenza di Borriello e Balzaretti. Il primo è alle prese con il riacutizzarsi del problema alla caviglia rimediato contro il Sassuolo, il secondo per la pubalgia. Entrambi lunedì non ci saranno. L’attacco contro il Milan sarà, quindi, composto da Totti con Florenzi e Gervinho al suo fianco. A centrocampo, data l’assenza di Pjanic (squalificato), giocherà Bradley insieme a De Rossi (il problema all’alluce è sotto controllo) e Strootman. In difesa, davanti a De Sanctis, ci saranno Maicon e Dodò sugli esterni e Benatia e Castan al centro.

 

Ancora in panchina Burdisso che ieri ha parlato del suo futuro: «Il Boca Juniors? Fui chiaro quando parlai con Angelici, circa sei mesi fa. Ho obiettivi ancora raggiungibili nel calcio europeo, quindi, per adesso, non contemplo la possibilità di tornare in Argentina – le sue parole alla testata argentina “Telam” -. Mi piace giocare in Italia, è un campionato molto competitivo e la mia squadra sta facendo un grande campionato, vincendo 10 partite di fila. Sono contento della squadra e con il gruppo anche se mi sarebbe piaciuto giocare di più». Sulle prospettive ha poi aggiunto: «Sono buone e penso che avrò il mio spazio. Domenica scorsa ero in panchina ma io continuo a combattere desiderso di ritrovare la continuità che avevo prima dell’infortunio».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy