Roma, De Rossi, Londra, Pallotta e le sliding doors restano chiuse

Roma, De Rossi, Londra, Pallotta e le sliding doors restano chiuse

In tanti fantasticano su quello che sarebbe potuto essere un incontro tra Daniele e James in quel ristorante londinese, alla cassa o magari al bagno, come fossero due vecchi amici

di Redazione, @forzaroma

Daniele De Rossi e James Pallotta insieme nello stesso ristorante, ma senza esserne a conoscenza. È successo ieri a Londra, nella zona Mayfair, in un noto locale. L’ex capitano festeggiava gli esami di sua figlia Gaia, il presidente incontrava gli altri dirigenti per programmare il futuro della Roma. I due non si sono accorti dell’altro, come due sconosciuti qualsiasi. Ma in tanti fantasticano su quello che sarebbe potuto essere un incontro tra Daniele e James, alla cassa o magari al bagno, come fossero due vecchi amici. “Presidente, che ci fa qui?” “Tu, piuttosto”, la conversazione immaginata da Alessandro Angeloni su ‘ilmessaggero.it’. Saluti, abbracci e una chiacchierata per chiarire le vecchie ruggini e parlare di un percorso insieme nella sua Roma. Sliding doors, un’altra dimensione in cui De Rossi parla di calcio e dimostra di capirne più di tanti super manager. “Daniele, grazie dei consigli. Facciamo così: ti faccio il contratto da calciatore e l’anno prossimo costruisci la Roma del futuro, è una frase che resta chiusa a chiave alle spalle di quella porta girevole.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy