Florenzi & C, se il bomber non serve

di finconsadmin

C’è un paradosso che poi tale non è nel campionato fin qui sfavillante della Roma.Per trovare un giallorosso nella classifica dei cannonieri bisogna scendere addirittura al sedicesimo posto. E qui troviamo Alessandro Florenzi che tutto è meno che un bomber scelto o un attaccante nato. Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, vero è che la Roma in gol ne ha mandati ben undici di giocatori, fatto che testimonia di un gioco corale, manovrato, che non dà punti di riferimento in avanti e che porta più di un giocatore a turno in zona gol. Ma dietro l’atipico bomber, incasa giallorossa c’è una accesa battaglia per eguagliare e superare il ragazzo di Acilia. Sono quattro i giocatori a quota 3 gol:Pjanic, Ljajic, Totti e Gervinho. I primi due saranno sicuramente in campo oggi all’Olimpico, pronti a sfruttare le occasioni che la partita e il Sassuolo darà loro.   Pjanic e Ljajic hanno un modo abbastanza simile di giocare, tirare e segnare. Sono entrambi molto bravi nel calciare il pallone da fermo, sia dando il giro con l’interno destro, sia colpendo di mezzo collo con palla a scendere nella parte finale della traiettoria. Pjanic ha segnato uno splendido gol al Verona (pallonetto dai venti metri prendendo Rafael in contropiede), poi la doppietta al Napoli: la punizione a giro sotto il sette di Reina e il calcio di rigore per l’atterramento di Borriello.Anche Ljajic ha segnato i suoi tre gol all’Olimpico. Il primo all’’esordio assoluto in maglia giallorossa. Anche lui contro il Verona. Il secondo è stato forse quello più importante. Era stato proprio lui a procurarsi il rigore contro la Lazio grazie ad un ubriacante dribbling iniziato fuori area e concluso dentro con il placcaggio di Ledesma. Totti era già uscito e Ljajic ha chiesto a De Rossi di poter battere dagli undici metri. Il terzo, un piccolo capolavoro balistico a risultato già acquisito contro il Bologna: un cucchiaino a Curci trovando un angolo quasi impossibile.   Ma in cuor suo Alessandro Florenzi cova l’allungo sui suoi compagni. Ha iniziato fortissimo Alessandro, come gli era capitato anche nella passata stagione: con 4 gol all’attivo ha già battuto il suo record personale per l’intero campionato.Si è capito perfettamente che in zona gol la Roma non può e non vuole dipendere da questo o quel giocatore. Nel gioco degli inserimenti è importante che la squadra trovi il modo di tirare in porta sfruttando anche le capacità individuali. Insomma, tutta la Roma è un bomber scelto anche se il Florenzi che tira il gruppo è una piacevole sorpresa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy