Ultima giornata, rompicapo per l’Europa. Roma con l’incubo preliminari

Ultima giornata, rompicapo per l’Europa. Roma con l’incubo preliminari

Novanta minuti che oltre ai giallorossi vedono protagonisti Atalanta, Inter e Milan

di Redazione, @forzaroma

Dal Paradiso della Champions all’inferno dei preliminari di Europa League, con le prime gare ufficiali a luglio. È un affare tra Atalanta, Inter, Milan e Roma. Armiamoci di pallottoliere e districhiamoci fra Atalanta-Sassuolo, Inter-Empoli, Spal-Milan e Parma-Roma.

ATALANTA (66) – Se si impone sugli emiliani già salvi è in Champions. Con il pari centra l’obiettivo se una delle due milanesi non vince. In caso di stop, Inter e Milan dovrebbero perdere entrambe. Ora la Dea è terza, ha oltre l’85% di possibilità (su tutte le combinazioni di risultati) di andare in Champions, ma può ancora finire sesta, in un’ipotetica classifica avulsa a 66 punti con Milan (4°) e Roma (5ª).

INTER (66) – Oltre un mese e 5 turni fa aveva 6 punti sulla quinta. Adesso rischia la beffa Champions se non batte a San Siro l’Empoli, reduce da 3 vittorie di fila e salvo con una quarta. Con il pari Spalletti sarebbe condannato dai successi contemporanei di Gattuso e Gasperini. Perdendo, si salverebbe arrivando a pari con il Milan, in tutti i casi di avulsa a 66 punti in 3 o 4 squadre, tranne in compagnia di Atalanta e Roma. Pure l’Inter rischia ancora i preliminari di Europa League.

MILAN (65) – La strada maestra per la Champions è imporsi a Ferrara e “spingere” almeno una tra Sassuolo ed Empoli, affinché non perda. L’Europa che conta, con il pareggio, è ancor meno probabile. Il Diavolo esulterebbe solo in caso di arrivo a quota 66 con l’Atalanta, con Atalanta e Roma e con il trio Atalanta-Inter-Roma (in Champions le due milanesi). Basta un pari per conservare l’accesso ai gironi di Europa League.

ROMA (63) – Per la Champions ci vuole il triplo regalo degli stop di Atalanta, Milan e Inter, da unire a un successo all’Olimpico sul Parma. Poi c’è il sovrannaturale: arrivare quarti a 66 con Atalanta o Inter ribaltando (con la parità negli scontri diretti) la differenza reti generale sfavorevole (ora Atalanta +29, Inter +23, Roma +17).

(M.Sarti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy