La partita a scacchi sulle opere. E i duri grillini fiutano il tranello

L’atto non conterrà alcun taglio di opere pubbliche. Solo una «fasizzazione», con il rinvio di parte degli interventi in un secondo momento. E, soprattutto, puntando su fondi statali