Le scuse di Baldissoni: «A Barcellona prova imbarazzante»

Il direttore generale ha parlato anche di Garcia: “È assurdo dover ripetere ogni settimana che l’allenatore non è in discussione. Ognuno sarà responsabile dei risultati che porterà, ma allenatore e giocatori sono valutati per i risultati, non domenica dopo domenica”

di Redazione, @forzaroma

«Scusate, a Barcellona siamo stati imbarazzanti». Ecco l’ammenda della Roma dopo la brutta figura in Champions tramite la bocca di Baldissoni. «Siamo molto dispiaciuti, abbiamo provato imbarazzo. La partita di Barcellona può essere definita solo in questo modo. Chiedo scusa ai tifosi, soprattutto a quelli che erano allo stadio: ci hanno dato una dimostrazione importante, loro hanno tenuto alta la bandiera della Roma perché la squadra non ci è riuscita».

Baldissoni, come scrive Gianluca Piacentini su “Il Corriere della Sera“, ha parlato anche di Garcia: «È assurdo dover ripetere ogni settimana che l’allenatore non è in discussione. Ognuno sarà responsabile dei risultati che porterà, ma allenatore e giocatori sono valutati per i risultati, non domenica dopo domenica. Se dovessimo passare il turno in Champions e continuare a lottare per vincere in Italia, vorrebbe dire aver migliorato il risultato tecnico. Non c’è disperazione, non c’è ultima spiaggia ma ci sono la necessità e la voglia di dimenticare una brutta figura che ci fa male. Non siamo depressi ma più arrabbiati e consapevoli di prima». Domani subito l’occasione per il riscatto: «Col Barcellona – le parole di Iago Falque – potevamo fare meglio, ma la partita l’avevamo preparata bene. Con l’Atalanta daremo la nostra risposta e speriamo che a fine partita arrivino tanti applausi».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy