Inter, via al nuovo casting per l’allenatore: Spalletti in pole

Esonerato Pioli, i nerazzurri hanno avviato i contatti con Conte e Pochettino, ma l’allenatore della Roma rimane l’obiettivo più semplice per la panchina

di Redazione, @forzaroma

Non bisognerà aspettare molto per vedere l’alba della nuova Inter. Il fine settimana porterà la prima novità. Steven Zhang, figlio del patron Jindong, rientrerà a Milano domani. Nel fine settimana è atteso anche il nuovo coordinatore tecnico di Suning: Walter Sabatini, in questi giorni ancora in Cina. Suning ha acquistato l’Inter un anno fa e, nei mesi spesi in Italia, Zhang junior ha stretto amicizia con i dirigenti di parecchi club. Esonerato Stefano Pioli («era ovvio, la permanenza era inutile», ha sottolineato l’ex presidente Massimo Moratti), Suning ha presentato Sabatini a Nanchino, in Cina, nella casa del Jiangsu l’altra squadra del gruppo. Ora toccherà all’Inter, alla ricerca dell’allenatore.

Come riporta De Carolis de Il Corriere della Sera, il direttore sportivo Piero Ausilio oggi sarà a Londra. Magari una chiacchiera con Antonio Conte la farà, ma le speranze di portarlo all’Inter sono ridottissime, considerato il pressing del patron del Chelsea Roman Abramovich. È spuntato anche il nome del 45enne tecnico argentino del Tottenham, Mauricio Pochettino. Siamo però alle solite, la Premier League è una bottega cara e prestigiosa. I soldi non sono un problema per Suning, però lo è l’attuale appeal dell’Inter che per il sesto anno consecutivo resterà fuori dalla Champions League. Il casting per il nuovo allenatore nerazzurro è al solito affollato, ma non si protrarrà molto dopo la fine del campionato. L’opzione più facile resta Luciano Spalletti, ma a Sabatini le opzioni scontate piacciono poco. In ogni caso non si dovrà aspettare ancora molto per avere importanti sviluppi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy