Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

radio pensieri 2

‘RADIO PENSIERI’, LENGUA: “L’Italia calcistica rischia di perdere credibilità”

Getty Images

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Mario Sconcerti (Tele Radio Stereo 92.7): “Mi fa piacere che Mourinho ammetta i suoi errori riguardanti l’andata contro il Bodo. Ora dovrebbe liberare i giocatori dalla colpa. In Europa le squadre italiane pagano l’arbitraggio troppo estremizzato della Serie A, il contatto nel calcio è inevitabile”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio - 104,5): "Non so se Mourinho voglia continuare a privarsi di Mayoral perché in Conference non ha Felix. Oggi ha detto che è l'unico in squadra che fa cose che gli altri non fanno. Vedo il calcio in profonda confusione, non si possono fare due pesi e due misure come nel caso della Roma e dell'Atalanta. Nel comunicato ci sono due imprecisioni. La prima è che è stato annunciato allo stadio dallo speaker di fermare i cori razzisti e non è vero, poi c'è scritta una cosa gravissima, ossia che il 100% della Curva Sud ha fatto ululati razzisti a Kessié. Io non ci credo ma è scritto così dalla Procura Federale. I cori razzisti non devono essere mai fatti ma il calcio è in confusione. Imprecisioni arbitrali, comunicati sbagliati: cosa sta succedendo? Ha ragione Pinto che dice che l'Italia calcistica rischia di perdere credibilità. Secondo me Mourinho dovrebbe giocare con la difesa a tre ma non ha calciatori". 

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio - 104,5): "Una volta tanto Mourinho ha detto una cosa che condivido, che non ha avuto paura della partita col Bodo ma si è preoccupato di tutto il resto. Non sono tanto le colpe dei giocatori che sono stati puniti. Il rischio domani è quello di voler strafare, la Roma deve vincere e basta. Altrimenti si fa lo stesso errore dell'andata, ossa pensare che la Roma è 10 volte più forte del Bodo e così non è". 

Roberto Pruzzo (Radio Radio Pomeriggio - 104,5): "Credo che ci sia la possibilità di vedere qualche giocatore che va rimesso nella giusta maniera e che coinvolga più giocatori possibili. Mourinho ha fatto un'ammissione di errore anche da parte sua e nella professionalità di un allenatore ci debba essere la consapevolezza dei propri sbagli e riparare. Da Firenze mi dicono che Mayoral sia uno dei possibili acquisti della Fiorentina per il calciomercato invernale". 

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo 92,7): "Per qualcuno la Roma è una squadra che deve essere guidata da eroi che diventano più importanti della Roma stessa. Per me deve essere una squadra con una società che abbia un progetto, che costruisca qualcosa di serio e duraturo negli anni. Maresca, a quanto raccontano, siccome il suo problema è questo carattere insopportabile, sembra abbia ingaggiato un ‘mental coach’ per modificare alcuni suoi atteggiamenti, sapendo che a volte può essere irritante."

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino 104,5): “Hanno investito poco a giugno, 'solo' 90 milioni, giusto che Mourinho chieda altri giocatori e scarichi quelli che non giocano. Villar è probabile che vada al Valencia in prestito, Diawara si proverà a girarlo da qualche parte. Se dovesse andare male anche al ritorno contro il Bodo, voglio vedere chi mettera fuori rosa Mourinho. Bisogna vedere come arriveranno questi giocatori alla prossima di campionato"