Roma, il PAGELLONE di fine campionato: Alis…son of God. Dzeko, come nelle favole

Roma, il PAGELLONE di fine campionato: Alis…son of God. Dzeko, come nelle favole

Sul podio d’Italia, e su quello d’Europa insieme al Bayern Monaco. Niente male per Di Francesco alla sua prima stagione da big. Nel bel film 2017-2018 l’oscar come migliore attore va a Alisson Becker per la serie Il Miracolo. Subito dietro c’è Dzeko in versione V per Vendetta. Bronzo dei migliori va all’inesauribile Kolarov che supera di un pelo la premiata coppia Manolas-Fazio mentre dietro la lavagna finiscono Gonalons, Schick e Defrel.

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

ALISSON 9

La Marvel sta seriamente pensando di inserirlo tra gli Avangers. La stagione del portiere brasiliano, infatti, ha i contorni del film di fantascienza tanto da far lievitare il prezzo del suo cartellino a più di 70 milioni. Una mega plusvalenza (speriamo solo virtuale) considerando che è arrivato alla Roma meno di due anni fa per otto milioni. La sua annata da supereroe è iniziata coi miracoli contro l’Atletico Madrid in Champions ed è proseguita senza macchie o cedimenti sia in Italia che in Europa. Sono ben 22 i clean sheet (le partite senza subire gol) accumulate da Alisson Becker, alias occhi di ghiaccio o gato fate un po’ voi, in meno di dieci mesi. Tanti pure i punti portati nelle tasche di Di Francesco tra parate miracolose, uscite precise e quel senso di serenità trasmesso a compagni e tifosi. Lo aspetta un Mondiale da protagonista, e un mercato bollente. I soldi che arriveranno sono tanti, ma un portiere così da queste parti non si vede dai tempi di Tancredi. In Vaticano sono iniziate le pratiche per la beatificazione.

Lazio-Roma Alisson 04

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 1 anno fa

    un po’ generoso il 6 a Pellegrini, per me non è stato sufficiente. Sugli altri voti concordo abbastanza

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy