Roma-Chievo 4-1 LE PAGELLE: Schick, fiore di primavera. Dzeko-Nainggolan Reds Passion

Tutto sin troppo facile per la Roma guidata dai leader Dzeko e Nainggolan, e da uno Schick sempre più in fiducia. Ci si mette pure El Shaarawy a insinuare il dubbio in vista del Liverpool. Primo rigore parato da Alisson, ennesima ingenuità di Jesus

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

DZEKO 7,5

Nella prima mezz’ora fa valere la sua presenza per aprire gli spazi a Schick ed El Shaarawy. Poi decide di entrare nella storia di un match più facile del previsto: spaccata al volo ad anticipare mezza difesa del Chievo e 2-0 di puro godimento. Ancora più da orgasmo il secondo gol: sinistro a giro e poker in faccia a Sorrentino. Non è sazio, e cerca pure la tripletta dopo un gran cambio di direzione che manda al bar Tomovic. Sempre più leader, sempre più bomber, sempre più incedibile. Pare Edin di Testaccio. (38’st Gerson ng)

Aumenta le tue performance fisiche e mentali: Farmacia Jungano – Via della Pisana 116/m – 00163 Roma Tel.: 06 663 8837 – contenuto sponsorizzato

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 3 anni fa

    Una bella e meritata vittoria della Roma sul Chievo.

    Vengo ai singoli: Gol e prestazione buonissima per Schick; anche Peres mi e` piacuto per l’impegno.

    Capitolo Juan Jesus: dopo l’umiliazione personale patita contro il Liverpool (tutte le 5 rete segnate erano scaturite dalla sua parte), oggi ha cominciato la partita frenato e senza birra. Non imposta mai, o palla indietro a Alisson o passaggio di tre metri a Kolarov. Ha commesso un fallo, procurando un rigore e lasciando la Roma in dieci. Buono per noi che Alisson ha parato il rigore.

    Il gol incassato dalla Roma e` scaturito da un calcio d’angolo che Kolarov poteva tranquillamente risparmiare.

    PS Spero che martedi il numero 5 non verra` utilizzato contro il Liverpool. Sarebbe un suicidio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy