Roma-Genoa, allarme bagarini online: ecco come evitare le truffe

Roma-Genoa, allarme bagarini online: ecco come evitare le truffe

Per il Totti day biglietti anche cinque volte superiori al prezzo originale: ecco cosa c’è da sapere sulla piaga che sfrutta la passione dei consumatori

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Il 28 maggio 2017 sarà una data che rimarrà segnata in modo indelebile nelle menti degli appassionati di calcio: Francesco Totti giocherà contro il Genoa la sua ultima partita da calciatore professionista. Dalla mattina di ieri è partita ufficialmente la caccia al biglietto, nessuno ha intenzione di mancare all’appuntamento, ma conquistare un posto all’Olimpico è diventata un’impresa in cui si rischia di cadere in truffe e tranelli. In meno di due ore Curva Sud e Distinti sono andati esauriti e durante il resto della giornata anche gli altri settori dello stadio: un sold out che ha riportato agli onori delle cronache il fenomeno del secondary ticketing, il bagarinaggio online.

BIGLIETTI A PESO D’ORO – Vista l’assenza di disponibilità sui circuiti ufficiali, su alcune piattaforme di vendita specializzata online sono apparsi grossi quantitativi di biglietti, ma a prezzi moltiplicati. Il nodo della questione è la non ufficialità di questi canali che quindi non possono garantire l’ingresso allo stadio. Il costo di un singolo biglietto di Curva (25 euro) può così arrivare fino a 240 euro, con un minimo di 140, sui numerosissimi siti di secondary ticketing come viagogo.it, seatwave.it, ticketbis.it o mywayticket.it, tanto per citare i principali. Allo stesso modo per Distinti (35 euro) e Tribuna Tevere o Monte Mario (65 euro) il prezzo può decollare rispettivamente fino a 270, 460 e 750 euro. Un mercato secondario al massacro a cui partecipano anche i social network, dove si può anche acquistare un biglietto di Curva Nord per la modica cifra di 500 euro. Questo tipo di business si attiva soprattutto in caso di grandi eventi che dopo poche ore non sono più in grado di sostenere la richiesta degli appassionati, come appunto l’ultima partita della carriera di Francesco Totti. Ecco come la raccomandazione che appare sul comunicato della Roma di acquistare i biglietti solo tramite i canali e circuiti ufficiali (Roma Store, Centro Servizi AS Roma, Ricevitorie LisTicket autorizzate, Call Center TicketOne e la biglietteria del Foro Italico) non è più solo uno slogan da poter eventualmente aggirare.

secondary2

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy