Calcio femminile, inaugurata la stagione dell’ASD Roma con chi la fondò nel lontano 1965

Calcio femminile, inaugurata la stagione dell’ASD Roma con chi la fondò nel lontano 1965

Inizierà sabato 13 settembre alle 18 la squadra di calcio a 5 che farà il suo debutto in campionato in casa contro il New Team Tivoli C5.

di finconsadmin

Uno stupendo sole illuminava domenica l’impianto del D. Vittiglio gremito come non si è visto mai.

L’occasione era di quelle importanti e di forte richiamo per gli appassionati giallorossi di calcio femminile.

 

La Roma femminile inaugurava la stagione 2014/2015, quella che culminerà con i festeggiamenti per il cinquantenario dalla nascita e lo faceva con ospiti che in realtà non erano ospiti, ma molto di più.

 

Stiamo parlando delle calciatrici campionesse d’Italia del 1969 e di colei che, con la sua caparbietà ed il suo coraggio, doti indispensabili per l’epoca in cui viveva, è riuscita nel sogno di fondare la ROMA femminile, la professoressa Mira Rosi Bellei.
Ma andiamo con ordine. La manifestazione è stata introdotta dalla addetta stampa M. Quintarelli che ha ringraziato Fabrizio Pascucci, il presidente del Pro Roma che accoglie le giallorosse sui suoi campi con grande ospitalità e salutato le due società affiliate, Il Pomezia calcio femminile e la Vis Roma. Il microfono è poi passato al giornalista Enrico Minozzi che con grande disponibilità ed entusiasmo ha presentato la manifestazione. Chi non ricorda le sue cronache o le sue interviste sul campo dell’Olimpico per la AS Roma? Inizialmente Minozzi ha presentato la dirigenza formata da Giulio Casaroli, Massimo Emili, Mariella Quintarelli, Nicola D’agnelli, Patrizia Martella ed infine il Presidente Marco Palagiano che ha preso la parola per salutare i presenti e presentare lo sponsor principale giallorosso DELIRIUM CAFFE’ ROMA della famiglia Giuliani. Il presidente giallorosso ha poi annunciato una importante novità per la società Roma femminile, cioè la nascita (in collaborazione con la Total Sport) dell’Academy di calcio per diversamente abili. Cosa che a Roma mancava e che invece è giusto ci sia! Poi è arrivato il momento clou della manifestazione ed il patron giallorosso, mentre l’altoparlante mandava l’inno della Roma, ha presentato con emozione la Professoressa Palmira Rosi Bellei che nel lontano 1965 fondò la Roma con il beneplacito dell’allora presidente della AS Roma Franco Evangelisti. L’ovazione sugli spalti è nata spontanea ed altissima.

 

La presenza della sig.ra Mira (come ama farsi chiamare) è stata per tutti una incredibile sorpresa. La professoressa commossa ha parlato al microfono raccontando di come le venne l’idea di fondare la società femminile capitolina e le difficoltà che incontrò anche per i pregiudizi dell’epoca. Si decise infatti di stabilire la sede presso il campo del Lido di Ostia perché spesso, complice il guardiano, le calciatrici potevano allenarsi dalle 5 alle 7 di mattina quando non c’era nessuno e nessuno poteva quindi vederle. Fino all’inizio dei campionati le giallorosse disputarono solo amichevoli, ma quando si iniziò a fare sul serio la Roma arrivò seconda e poi vinse il campionato nel 1969.

 

Ad accompagnare la fondatrice della Roma alcune sue “campionesse d’Italia”. Eccole in rigoroso ordine alfabetico: Antonella Carpita, Teresa Lonero (detta Calimero), Anna Nati, Stefania Medri, Nicoletta Pellicani (vicepresidente) e Gloria Simonetti. Su ognuna di loro ci sarebbe da scrivere una pagina intera!
Minozzi è poi passato a presentare le squadre della Roma femminile una ad una con il loro staff. Le prime ad aver fatto il loro ingresso sul prato verde son state le bambine e le ragazze della scuola calcio la cui responsabile è Maria Iole Volpi. La Roma femminile ha cinque sedi di scuola calcio distribuite in diverse zone: a largo Prenestre (dove si svolgono anche allenamenti personalizzati per portieri); a Eur/S. Paolo; a Torre Spaccata; a San Basilio; più una a Pomezia. Questo per poter accontentare la grande richiesta di iscrizioni andando incontro ai problemi dei genitori. A seguire sono scese sul campo le ragazze della Primavera/serie C di mister Nicola Bonafine.

 

Poi le prima squadra di calcio a 5 allenata da Marco Brunetti e Cinzia Carbonara ed infine le ragazze che agli ordini di mister Vantaggio disputeranno la serie B. Le calciatrici delle due prime squadre con il loro staff son state presentate una ad una. In tribuna tantissime personalità legate al mondo del calcio come l’agente fifa Diego Tavano accompagnato da un calciatore suo assistito in forza al Bari ed il consigliere dell’Unione tifosi romanisti Gianfranco Rustichelli in rappresentanza dell’importante associazione che vanta numerosi club romanisti affiliati alcuni dei quali sugli spalti con i loro striscioni (Donne in Giallorosso, Prenestino, Maglia Giallorossa e Roma Capoccia).

 

La manifestazione ha attirato anche diversi giornalisti come Andrea Viola della storica rivista La Roma del padre Riccardo Viola, che nel prossimo numero che uscirà in edicola parlerà dell’evento. Prima dei saluti e dell’amichevole tra le ragazze della prima squadra e quelle della Primavera, tantissime foto soprattutto con la professoressa Rosi Bellei e con le campionesse d’Italia del ’69 che nel frattempo avevano indossato la maglia della Roma femminile loro donata.

 

Tutte le attuali calciatrici e le persone sugli spalti volevano avere l’onore di essere immortalate con loro. La manifestazione è terminata con un buffet ed il consueto brindisi benaugurante. L’appuntamento per tutti è stato fissato per il prossimo week end quando si comincerà a fare sul serio. Inizierà sabato 13 settembre alle 18 la squadra di calcio a 5 che farà il suo debutto in campionato in casa contro il New Team Tivoli C5 (impianto Castello in via Alessandro Severo 209). Per il calcio a 11 il giorno seguente, domenica 14, il primo impegno ufficiale della stagione sarà già per grandi appassionati perché coincide con il Derby tra Roma e Lazio di Coppa Italia. Si giocherà sul campo casalingo Danilo Vittiglio (Pro Roma) alle ore 15,30.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy