Contestazione Trigoria, Sabatini ai tifosi: “Aiutate la squadra”. Holebas: “Arrabiati come voi” – DIRETTA – VIDEO – FOTO

Il direttore sportivo ha difeso la squadra. “Dategli un altro mese di tempo e fateli lavorare, sono bravi ragazzi”. Anche Nainggolan ha parlato con i tifosi, dicendo: “Voi credete che noi siamo contenti che le cose stanno andando male? “

di Redazione, @forzaroma

Un 3 a 0 disastroso agli occhi dei tifosi, non solo per la sconfitta, non solo per l’eliminazione dall’Europa League. E’ un 3 a 0 che pesa soprattutto perché è il capitolo finale di una Roma scomparsa, che è riuscita a cancellare tutto ciò che di bello ha trasmesso alla città nella scorsa stagione. Niente gioco, calciatori impauriti, spaventati di scendere in campo, dirigenza senza idee per dare una svolta a una squadra che rischia il baratro nella classifica. I tifosi si sono stancati, la Curva Sud ieri si è svuotata durante la gara, salvo poi ripresentarsi nei minuti finali per contestare la Roma. Tutta la Roma. E questa contestazione non è un fuoco di paglia, adesso i romanisti si sono arrabbiati per davvero. E davanti al centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria la contestazione vera e propria ha preso forma.

CRONACA DELLA GIORNATA

17.26 – Uscito dal centro sportivo Radja Nainggolan, si è fermato fianco a fianco con i tifosi, i quali hanno intonato cori di incitamento verso di lui e chiesto di scattarsi qualche fotografia insieme. Lo stesso belga “Voi credete che noi siamo contenti che le cose stanno andando male? Cerchiamo di vincere ma non ci riesce”

17.23 – Adem Ljajic, uscito anche lui dai cancelli di Trigoria, è andato via senza fermarsi minimamente con i tifosi, nonostante questi chiedessero che il giocatore si fermasse.

17.05 – Anche Josè Holebas esce da Trigoria e il difensore greco si è fermato a parlare con i tifosi: “Io vi capisco che siete arrabbiati ma sono arrabbiato anche io. Non solo da ieri ma da due mesi”

16.55 – Alessandro Florenzi, terminato un allenamento defaticante, è uscito da Trigoria senza però essere notato dai tifosi

15.00 – Arrivati tutti i giocatori a Trigoria. I tifosi si sono avvicinati ai calciatori contestandoli, ma quest’ultimi sono entrati dentro il centro sportivo sena fermarsi e senza problemi

14.45 – Sono arrivati a Trigoria anche Astori, Holebas e Bruno Conti. Solo applausi per “Marazico”

13.51 – Si è svolto un confronto acceso tra i tifosi e Walter Sabatini. Il direttore sportivo è uscito fuori dal centro sportivo e ha chiesto ai tifosi di rimanere uniti con la squadra. “Dategli un altro mese di tempo e fateli lavorare, sono bravi ragazzi”, ha dichiarato il dirigente giallorosso. E aggiunge: “Siamo sempre secondi in classifica, aiutate questa c**** di squadra. Non abbandonatela, sostenetela. Io non mi sottraggo mai e mi prendo le mie responsabilità”. I tifosi: “Dello stadio non ce ne frega niente, noi vogliamo i giocatori forti! Lo sappiamo che lei non li può prendere perchè non avete i soldi” la replica del d.s “Non è così”. Ancora i tifosi presenti: “Non ci prendere Ponce! Perchè hai dato via Destro e hai preso quello “scarso” di Doumbia! Il 26 Maggio abbiamo fatto una figura di me***!”

Il video del confronto tra Sabatini e i tifosi

 

Ecco la trascrizione integrale del confronto:

I tifosi: «Walter, stiamo sempre là, sempre là»
Sabatini: «Due mesi fa non dicevate così. Che c’entra? Io prendo le mie responsabilità, da sempre. Non vi preoccupate»
T: «Walter non è lei che deve dare le dimissioni, sono i giocatori che lo devono fare»
S: «I giocatori sono in difficoltà. Sono bravi ragazzi e buoni giocatori, dategli un mese di tempo e fateli lavorare per cortesia»
T: «Walter, tra un mese è finito il campionato»
S: «E se finisce il campionato, ne comincia un altro e questa è una società che di campionati ne farà. Siamo secondi in classifica ragazzi!»
T: «Adesso che si fa a Cesena?»
S: «Io non mi sottraggo mai al confronto. Mai. Però adesso devo vedere una persona, venite quando cazzo vi pare e parliamo»
T: «E quando si può parlare con lei? Io c’ho provato ma non ci sono riuscito»
S: «Vi dico una cosa: aiutate ‘sta cazzo di squadra!»
T: «Noi la aiutiamo, noi siamo la Roma! Siamo tifosi da sempre, tu c’hai giocato solo nove partite co ‘sta maglia»
S: «Anche noi siamo la Roma. E non sto dicendo che voi non lo siete»
T: «Voi parlate di stadio, stadio, stadio. Noi vogliamo i giocatori! Quelli forti, lo sappiamo che lei non li prende perché non ci sono i soldi»
S: «No, no, non è così»
T: «Come si fa a prendere Doumbia rotto? E Ibarbo?»
S: «Mi sono già accusato da solo. Doumbia? Aspettate due mesi prima di ammazzarlo»
T: «Continuate a rinnovà il contratto a quel morto di sonno di Pjanic…»

 

13.27 – E’ arrivato a Trigoria Alessandro Florenzi. Nessuna contestazione per il giocatore che a detta di tutti è stato ieri sera il migliore tra i peggiori. Nessun fischio nemmeno per Skorupski, giunto qualche instante dopo.

12.33 – Il tecnico giallorosso, Rudi Garcia, è appena arrivato al centro sportivo accompagnato da Bombard. Nessuna critica, nè insulto nei confronti del francese.

12.00 – Davanti al centro sportivo sono presenti circa 30 tifosi giallorossi che stanno aspettando l’arrivo della squadra che si allenerà oggi alle ore 15.00. Il Piazzale Dino Viola è presidiato dalla polizia e dai carabinieri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy