Nicchi: “Catania-Juve non si rigioca. Non c’è stato errore tecnico”

di Redazione, @forzaroma

“Rigiocare Catania-Juventus? No, non si tratta di un errore tecnico, ma di un’errata valutazione. Purtroppo e’ un errore importante, di uno dei migliori assistenti”. Marcello Nicchi, presidente dell’Aia, esclude la possibilita’ che si rigiochi la partita del Massimino. La provocazione era stata lanciata stamattina dal presidente del Catania, Antonino Pulvirenti.

 

Nicchi spezza poi una lancia a favore di Luca Maggiani. ”Il guardalinee ha sempre fatto bene in piu’ di 200 partite in serie A ed e’ apprezzatissimo all’estero. Le garanzie c’erano tutte”, dice al suo arrivo in Figc dove oggi e’ in programma il consiglio federale. “La terna arbitrale ha impiegato piu’ di 45 secondi per prendere la decisione? Potevano passare anche 30 minuti se non sei convinto di quello che fai”, sottolinea il n.1 dell’Aia, che allarga il discorso alle polemiche arbitrali che hanno fatto da sfondo all’ultima giornata di campionato. ”In serie A piu’ dai loro e meno apprezzano. Ma e’ una sciocchezza pensare che le proteste servano: l’arbitro quando va in campo, dal piu’ piccolo al piu’ grande, non si fa influenzare da nessuno”. (Adnkronos)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy