Medico Bolton: “Il cuore di Fabrice cessò di battere per 78'”

di Redazione, @forzaroma

Il centrocampista del Bolton Fabrice Muamba è rimasto in uno stato di morte clinica per 78 lunghi minuti in seguito all’arresto cardiaco accusato nel corso della partita di sabato scorso contro il Tottenham.

È stato il medico del club, Jonathan Tobin, a raccontare le drammatiche ore successive al malore dal quale Muamba si sta lentamente riprendendo. Tobin ha anche spiegato che è ancora presto per prevedere se il 23/enne centrocampista inglese potrà tornare a giocare a calcio. «Sono trascorsi 48 minuti dal collasso in campo all’arrivo in ospedale – le parole di Muamba -. E altri 30′ prima che riprendesse a respirare. Tutti temevamo il peggio e non avremmo mai pensato ad un recupero come quello che stiamo registrando in questi giorni. È qualcosa di incredibile». Il medico ha raccontato che neppure 16 scosse del defibrillatore erano inizialmente bastate per rianimarlo. «Due ore più tardi però quando gli ho sussurrato nell’orecchio: ‘ho sentito che sei un buon calciatorè, e Fabrice mi ha risposto ‘ci provò, mi sono commosso», ha raccontato il medico. I sanitari del Chest London Hospital, dove Muamba si trova da sabato ricoverato in terapia intensiva, non hanno sciolto la prognosi, ma sono cautamente ottimisti che il peggio sia definitivamente superato.

(ANSA)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy