Bojan: “Il calcio italiano è difficile per gli attaccanti, ma l’esperienza al Milan si sta rivelando molto positiva”

di Redazione, @forzaroma

“Il calcio italiano e’ difficile per gli attaccanti, ma l’esperienza nel Milan e’ molto positiva. I tifosi ci stanno aiutando molto e con un po’ di pazienza possiamo fare bene”. Bojan Krkic parla della sua avventura in Italia e si dice ottimista sul futuro del Milan, nonostante la sconfitta subita dai rossoneri nel derby. Il giovane talento spagnolo parla anche delle aspettative che lo circondano. “Io ho solo 22 anni, a volte la gente pensa che sono piu’ grande o pretende di piu’ da me. Ma io sono tranquillo, ho molta strada davanti per migliorare ed apprendere”, dice Bojan in un’intervista a ‘grada360.com’.

 

L’ex giocatore del Barcellona e’ approdato al Milan dopo la parentesi non esaltante con la Roma di Luis Enrique. “L’esperienza nel Milan si sta rivelando molto positiva. C’e’ un bell’ambiente e i compagni mi hanno accolto molto bene. Qui ci sono molti giocatori nuovi e se ne sono andati altri molto importanti. I tifosi sono molto legati alla squadra e ci stanno dando un grande aiuto, con un po’ di pazienza possiamo fare bene”.

 C’e’ spazio anche per una polemica con la federcalcio spagnola legata alla sua rinuncia agli Europei del 2008 vinti dalla Spagna. “Non mi pento della decisione che ho preso. La federazione sa perfettamente qual e’ il motivo per cui non sono andato agli Europei, ma loro non lo hanno trasferito all’esterno nel modo giusto. C’e’ un motivo e loro lo conoscevano”.(Adnkronos)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy