Zeman avverte l’Atalanta: “La Roma vuole vincere la Coppa Italia”

di Redazione, @forzaroma

(Ansa) – “La Coppa Italia spesso viene snobbata, ma e’ sempre una competizione ufficiale. Vogliamo onorarla e dobbiamo cercare di vincerla“. Zdenek Zeman lo dice chiaro e tondo. Domani sera allo stadio Olimpico, per gli ottavi di finale con l’Atalanta, la sua Roma dovra’ dimostrare la stessa voglia messa in mostra nelle ultime quattro vincenti uscite di campionato.

 

Anche perche’ un passo falso sarebbe subito decisivo e condannerebbe i giallorossi all’eliminazione. “La coppa e’ diversa dal campionato, se sbagli una partita sei fuori – ha ricordato a Roma Channel il tecnico boemo, spedendo un messaggio ai suoi ragazzi – Domani dobbiamo giocarcela”. Contro l’Atalanta l’unico assente certo sara’ Lamela, squalificato per due giornate dopo l’espulsione rimediata nella passata edizione a Torino contro la Juventus.

 

Difficilmente pero’ Zeman schierera’ per la terza volta consecutiva lo stesso undici. “Fare turn-over? Da un lato vorrei cambiare, ma dall’altro vorrei mantenere la stessa squadra delle ultime partite perche’ mi ha dato delle soddisfazioni – ha ammesso il boemo – Se faccio qualche cambio spero di non sbagliare. Comunque possono giocare tutti, e spero che chi scendera’ in campo avra’ la stessa voglia di sabato contro la Fiorentina e che riusciamo a giocare una buona partita. Coi viola ho visto tanta voglia, anche di sacrificarsi in campo. A me sta bene cosi’ anche se dobbiamo continuare: niente e’ perfetto quindi possiamo migliorare”. Il turn-over potrebbe coinvolgere innanzitutto il ruolo del portiere, con Stekelenburg preferito a Goicoechea, mentre in difesa dovrebbero trovare spazio Dodo’ e Burdisso (col giovane Romagnoli in rampa di lancio per l’esordio in giallorosso). A centrocampo, poi, scontato il rientro di De Rossi cosi’ come appare certo un turno di riposo a Florenzi, complice anche un leggero affaticamento al polpaccio sinistro.

 

In attacco, infine, Zeman potrebbe optare per Destro, Osvaldo e Nico Lopez, inedito tridente provato nella rifinitura di Trigoria. “Totti? Per me puo’ giocare sempre, domani vediamo. Con l’Atalanta pero’ dobbiamo ricordarci della gara di campionato in cui, nei primi 20’ minuti, non siamo riusciti a prendergli le misure e ci ha creato dei problemi – ha evidenziato il tecnico giallorosso – L’Atalanta sta facendo molto bene con tutti in campionato e non dobbiamo sottovalutarla”. Cosi’ come Zeman non sottovaluta l’importanza della notizia legata alla permanenza nella Capitale di Marquinhos, che non raggiungera’ il Brasile Under 20 per disputare il Torneo Sudamericano di categoria. “Per noi e’ un bene non vederlo partire. Sono contento che resta anche se una convocazione in nazionale per un giocatore e’ il maggior riconoscimento – ha spiegato, prima di elogiarlo – Per me e per la Roma e’ una grossa soddisfazione. E’ giovane ma si e’ inserito alla grande. Sta facendo molto bene e puo’ crescere ancora tanto”.

 

Un percorso che Zeman augura anche alla Roma. “Nell’ultimo mese sono cambiati i risultati e la continuita’ – ha dichiarato – Il primo posto della Juventus? Finora e’ giusto. E’ la squadra che mi ha fatto piu’ impressione, anche se noi a Torino abbiamo fatto troppo male per essere giudicati. E dopo i bianconeri penso che la piu’ attrezzata sia il Napoli, e’ squadra difficile da affrontare perche’ Cavani e Hamsik non danno punti di riferimento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy