Vigilia di derby, Andreazzoli: “Questa gara vale pi? dei tre punti”

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) Ventiquattro ore alla sfida delle sfide. Roma e Lazio si preparano, e con loro due tifoserie gi? pronte ad una serata da brividi. Per Aurelio Andreazzoli sar? il primissimo derby da allenatore. In conferenza stampa, il mister giallorosso ammette: “Questa gara l?ho gi? vissuta tante volte e con molta partecipazione, sentimento ed apprensione. Stavolta le possiamo moltiplicare per due”. Quanto ? importante una partita del genere? Sicuramente vale tre punti per la classifica. Ma ? certo anche che vale pi? di tre punti, non ho dubbi. Vale molto di pi?. Credo che valga questo anche per la squadra, per tutti nessuno escluso. Ma se questo deve portare negativit? sarebbe meglio che non ci fosse. Stesso discorso per i nostri avversari. Bisogna essere squadra e per essere degni di una sfida di questo tipo bisogna mettere in campo la capacit? di sopportare e sfruttare in maniera positiva questa sensazioni”.

 

La Roma avr? molta pressione addosso. Il dovere ? doppio: riscattare l’imbarazzante debacle di Palermo e porre fine alla serie di tre sconfitte consecutive nelle stracittadine: “Domani si gioca una partita alla quale teniamo molto – prosegue Andreazzoli – Io credo che?potrebbe influire molto di pi? l?ultima partita che abbiamo perso, che non la storia dei tre derby precedenti persi. Questi, sotto l?aspetto psicologico, credo che possa toglierci qualcosina. Avremmo avuto il piacere di giocare con tre punti in pi? in classifica e con le convinzioni che avevamo maturato fino alla gara col Parma. Convinzioni importanti che non abbiamo buttato, ma stoppato si”. Infine, il tecnico parla dell’odierno incontro a Trigoria con James Pallotta. “E? il nostro presidente. Non abbiamo molte occasioni per vederlo e quando ? con noi ci fa piacere, per il rapporto che ha con tutto l?ambiente e con la squadra. Poi ? venuto a farci visita in un?occasione cos? speciale e questo ci d? ancora pi? soddisfazione. Speriamo di poter dare noi a lui la soddisfazione che merita”.

 

PETKOVIC TRANQUILLO – Sull’opposta sponda, la Lazio non vive un momento facile. Solo undici punti in altrettante gare nel girone di ritorno, ed un cammino in Europa League che si ? notevolmente complicato dopo la sconfitta per 2-0 ad Istanbul con il Fenerbah?e nell’andata dei quarti di finale. Il tecnico biancoceleste Vladimir Petkovic, in sala stampa, si mostra sereno: “Sul piano morale e fisico stiamo bene, sono fiducioso. Abbiamo tranquillit? e consapevolezza e l?ho visto nel modo di affrontare gli allenamenti. Lo svantaggio ? che la rosa non ? al completo e non tutti sono al 100%. ?Di certo i viaggi in Europa non aiutano ma sono partite che vanno bene e danno di pi? a livello mentale“. Sul possibile impiego di Miroslav Klose: “Sta bene. Si ? allenato bene. Non ? al 100% , valuteremo con lui domani”. Un pensiero anche sull’avversario: “La Roma sta facendo bene, ha trovato un cerchio vincente e una squadra compatta”.

 

PROBABILI FORMAZIONI – Andreazzoli sembra avere un solo dubbio: chi schierare sull’out sinistro di centrocampo tra Marquinho e Florenzi, vista l’indisponibilit? di Balzaretti (non convocato). Per il resto, la squadra sembra fatta. In porta ci sar? Stekelenburg, in difesa spazio al trio Marquinhos-Burdisso-Cast?n. Il duo di mediana dovrebbe esser composto da De Rossi e Bradley (previsto il rientro a destra di Torosidis), con Pjanic avanzato accanto a Totti e Lamela. Solo panchina in avvio per Perrotta e Destro. Cinque indisponibili nella Lazio: Dias, Pereirinha, Konko, Brocchi e Floccari. Probabili le conferme di Gonzalez nel ruolo di terzino destro e di Cana al centro della difesa. In mezzo al campo possibile staffetta Onazi-Mauri, davanti ci sar? il solo Klose, assistito dalla qualit? di Hernanes e Candreva.

 

SERIE A – Nel pomeriggio sono andati in scena cinque incontri del 31? turno di Serie A. Nell’anticipo delle ore 12.30, vibrante pareggio al ‘Franchi’ di Firenze tra Fiorentina e Milan. I rossoneri, avanti di due gol (Montolivo al 14′ e Flamini al 62′) e di un uomo (espulso Tomovic al 39′), vengono riacciuffati dai rigori di Ljajic (66′) e Pizarro (73′). Catania e Udinese si avvicinano in classifica alla Roma: i rossazzurri pareggiano a reti bianche al ‘Massimino’ contro il Cagliari, mentre i friulani battono per 3-1 il Chievo. Grande protagonista Tot? Di Natale, autore di una doppietta. Il secondo gol, di sinistro al volo sul secondo palo, ricorda molto da vicino la prodezza di Francesco Totti con la Sampdoria del novembre 2006. In zona salvezza, colpaccio del Palermo che espugna proprio il campo della Samp. Finisce 3-1 (reti di Von Bergen, Munari, Ilicic e Garcia). Il Siena non va aldil? dello 0-0 interno con il Parma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy