Venditti: “La Roma deve ritrovare l’entusiasmo”

“C’è da fare i tifosi, società o non società. L’importante è che la Roma vinca e che torni anche un po’ di entusiasmo. Ci stiamo un po’ addormentando”

di Redazione, @forzaroma

Ai microfoni di CentroSuonoSport è tornato a parlare Antonello Venditti, il noto cantautore romano e romanista. Durante il suo intervento, in cui ha sponsorizzato principalmente il suo nuovo disco Tortuga, in uscita il 21 aprile, ha ovviamente parlato anche della sua grande passione calcistica, la Roma, e del momento opaco che sta attraversando la squadra di Garcia.

Queste le parole del cantante rilasciate a Te la do io Tokyo:

Spero di festeggiare domani (8 marzo, compleanno del cantautore romano – n.d.r.) in maniera degna con la Roma. La Roma è sempre un godimento. Io spero sempre che si faccia lo stadio nuovo. Io sono tornato ad essere un grande tifoso della Roma, anzi, non ho mai abbandonato, non mi son mai dimesso, anzi tifo di più la Roma. C’è da fare i tifosi, società o non società. L’importante è che la Roma vinca e che torni anche un po’ di entusiasmo. Ci stiamo un po’ addormentando. Quando la Roma perde ti puoi incazzare, quando vinci puoi gioire, quando pareggi che fai? Speriamo bene di festeggiare domani con una bella vittoria della Roma. Nella Roma se tu perdi l’entusiasmo del gioco… tu ti devi divertire quando giochi. Quando non c’è questo entusiamo collettivo del gioco ognuno gioca per sé. Dal finale di stagione mi aspetto che torni l’entusiasmo. All’inizio ci stavamo comprando dei grandi giocatori e la Roma ha creduto di essere molto forte. Solo che dopo deve arrivare la cultura della vittoria per non far tramutare il tutto in una bolla di sapone. Uno deve credere in se stesso, insieme a tutti però, non singolarmente”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy