Totti illumina contro il San Lorenzo e avvisa la Juve: “Daremo filo da torcere”. E’ nato Noah, terzogenito di De Rossi

Festa della Famiglia all’insegna del fair play con la Roma che porta a casa la vittoria grazie alle reti di Iturbe e del giovane Keba. Spalletti senza rimpianti per il centrocampista sfumato e Totti pronto a dar battaglia alla Juventus. La ripresa a Trigoria lunedi alle 17

di Redazione, @forzaroma

Test match per i giallorossi che oggi all’Olimpico hanno affrontato gli argentini del San Lorenzo de Almagro (squadra del cuore di Papa Francesco) per la Festa della Famiglia. I giallorossi, pur con molte assenze, si sono imposti per 2 a 1 con reti di Iturbe e del giovane Keba, dopo il momentaneo pareggio di Belluschi. Se la partita non ha offerto troppi spunti interessanti assumendo più le sembianze di un allenamento, sugli spalti si sono vissute belle scene di fair play con i tifosi di entrambe le squadre che hanno condiviso la tribuna Tevere assistendo insieme al match. Da domani si ricomincerà a pensare al campionato. A far visita alla Roma ci sarà la Sampdoria di Dodò che si candida per una maglia da titolare. Per Spalletti ci sarà da verificare Juan Jesus, oggi non schierato per precauzione dopo un piccolo fastidio nel riscaldamento. Vermaelen, impegnato in Nazionale, è tornato in gruppo dopo l’assenza nell’amichevole contro la Spagna.

TOTTI – Di tifosi giallorossi allo stadio non ne sono accorsi molti, ma quelli che c’erano avranno avuto occhi solo per lui. Il numero 10 della Roma, per la prima volta titolare in questa stagione è sceso in campo con una maglia speciale con su scritto Francesco 10, realizzata in onore del Papa e una fascia celebrativa con sopra impressa ognuna delle 25 stagioni in cui a vestito la maglia giallorossa. Francesco non ha segnato ma ha illuminato in più di un’occasione regalandosi applausi a scena aperta anche dai tifosi avversari. Al termine della partita, incalzato dai microfoni di Sky Sport, a domanda sul campionato ha dichiarato: “Dobbiamo cercare di restare attaccati alla Juve per dargli del filo da torcere”.

DE  ROSSI – Giornata da ricordare per il centrocampista di Ostia grazie alla nascita del terzo figlio Noah presso la clinica “Santa Famiglia”, secondo con la sua attuale compagna Sarah Felberbaum dopo Olivia. A rovinare un pò la festa ci ha pensato l’UEFA che ha recapitato a De Rossi 3 giornate di squalifica dopo il fallaccio ai danni di Maxi Pereira, costatogli il rosso diretto. Il numero 16 giallorosso dovrà quindi saltare tutte e 3 le partite d’andata del girone d’Europa League mentre Emerson Palmieri è stato squalificato per 2 turni.

SPALLETTI – Non solo accademia per la Roma nella partita con il San Lorenzo, ma anche l’occasione per il tecnico di Certaldo di provare qualche nuova soluzione per la sua squadra. Con Seck che si è messo in mostra da terzino sinistro, candidandosi così come alternativa valida vista la prolungata assenza di Mario Rui, la partita di oggi è stata l’occasione per vedere anche Iturbe (autore di una rete) che prima della partita ha dichiarato di essere felice di essere rimasto. Anche Spalletti nell’intervista post partita si è detto contento del mercato senza negare una battuta sul caso De Rossi-fascia. I giocatori della Roma si ritroveranno lunedi alle 17 a Trigoria per iniziare a preparare il match contro la Sampdoria in programma domenica 11 settembre alle 15.

STADIO DELLA ROMA – Nonostante lo scontro verbale che ha visto protagonisti a fasi alterne esponenti della Regione e del Comune non accenni a placarsi, pare si possa essere arrivati ad una svolta decisiva. E’ prevista infatti per il 6 settembre l’inizi0 della conferenza di servizi in via La Pisana che darà il via ai 180 giorni decisivi, al termine dei quali il progetto stadio conoscerà il suo destino. Il nuovo stadio vede la luce in fondo al tunnel.

Valerio Salviani

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy