Thorup: “Depoitre ci sarà. Ci siamo allenati sui rigori”. Kums: “Ci crediamo” – FOTO

Thorup: “Depoitre ci sarà. Ci siamo allenati sui rigori”. Kums: “Ci crediamo” – FOTO

Il tecnico in conferenza: “Dobbiamo segnare ma non forzeremo all’inizio”

di Redazione, @forzaroma

La Roma e il Gent si affronteranno domani sera alla Ghelamco Arena per il ritorno dei sedicesimi di Europa League. Il tecnico del belgi Jess Thorup e Sven Kums hanno presentato la sfida in conferenza stampa.

THORUP IN CONFERENZA STAMPA

“Se qualche mese fa qualcuno mi avesse detto che avremmo fatto questa partita avrei capito subito che sarebbe stato difficile. Abbiamo avuto delle opportunità all’andata e sono sincero. Siamo delusi. Abbiamo giocato molto bene ed è un peccato non essere riusciti a fare gol. Vuol dire che siamo ambiziosi e abbiamo aspettative importanti per domani. Vediamo delle possibilità, sarà molto difficile però. Dovremo segnare e impedire alla Roma di farlo. Dobbiamo avere una buona mentalità, anche perché siamo la migliore squadra belga a livello di ranking. Giochiamo sì per il club, ma anche per il Belgio. Vogliamo dimostrare di essere più di una sorpresa. Vogliamo solo qualificarci, come non importa. Ci siamo allenati sui calci di rigore. Conta solo qualificarci, non come”.

Abbiamo visto che Depoitre ha avuto dei problemi. Sarà pronto per domani?
“Ha avuto un problema al piede ma abbiamo parlato con il medico e per domani sarà a disposizione”.

Abbiamo notato che durante il weekend i giocatori hanno avuto dei problemi. Oggi Ngadeu non c’era. Sono tutti pronti?
“Sì, sono tutti in forma”.

Ha parlato delle difficoltà in fase realizzativa. Avete intenzione di attaccare subito o di avere pazienza?
“Non è il momento per parlare troppo di tattica. Dobbiamo solo segnare, anche se accadesse all’80esimo c’è sempre la possibilità di fare un altro gol o andare ai rigori. Non servirà forzare dall’inizio, anche se come squadra ci piace sempre fare gol. La Roma è un’ottima squadra quindi servirà intelligenza”.

La Roma in campionato viene da una vittoria convincente contro il Lecce. Cambia qualcosa per domani?
“Ovviamente abbiamo guardato la partita ma per noi non cambia niente. Abbiamo parlato tra di noi per analizzare questo”.

Che tipo di Roma si aspetta domani sera?
“E’ una buona domanda. Se lo sapessi sarebbe più facile per domani. Conosco le squadre italiane e so che a loro piace difendere bene per poi ripartire. Dovremmo fare la nostra gara”.

Ha parlato della necessità di segnare. Ha parlato con i suoi attaccanti? Soprattutto con David e Depoitre?
“Abbiamo valutato la partita, abbiamo avuto le nostre opportunità. Depoitre non è riuscito a segnare e noi non ci siamo riusciti come squadra. Non importa chi segna, abbiamo molti giocatore in grado di farlo”.

KUMS IN CONFERENZA STAMPA

Tu hai giocato in Italia. Come giocherà la Roma domani?
“Sarà difficile, sono organizzati e dovremo segnare. Servirà il massimo. Il risultato dell’andata per noi è difficile, se loro dovessero segnare domani noi dovremmo farne tre”.

Quali sono i giocatori della Roma più pericolosi e in quale aspetto siete più forti della Roma?
“Non è un solo giocatore, ma è tutta la squadra ad essere pericolosa. A Roma abbiamo visto come possono essere pericolosi in transizione, loro hanno fatto gol così. Abbiamo però le nostre possibilità, all’andata abbiamo avuto le nostre opportunità ma non siamo riusciti a concretizzarle”.

Hai ormai trentadue anni e hai vissuto molte cose. E’ una delle partite più importanti della mia carriera?
“Sì, anche se ho avuto la possibilità di giocare in Champions. La Roma è un grande club, dal nome importante. Noi dobbiamo giocare come all’andata, dove abbiamo avuto le nostre chance, anche perché avremo il pubblico a spingerci”.

Innanzitutto tanti auguri di buon compleanno. Tutti ti guarderanno, perché sei quello con più esperienza. Come gestisci i giovani e come li tieni calmi?
“Questo è il mio compito, ma anche i giovani hanno esperienza e senso della responsabilità. Tutti insieme aiutiamo la squadra e io faccio la mia parte”.

L’1 a 0 è un risultato difficile. Considerando la prestazione dell’andata quali sono le possibilità per domani?
“Ci crediamo, non dovremo mollare. Non è impossibile”

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy