Tavecchio: “Conte in un club? Penso ci siano buone chance che resti in Nazionale”

«Io non so chi lo chiama o chi non lo chiama, ma noi a Conte stiamo dando responsabilità come nessuno mai prima d’ora» ha dichiarato il numero 1 della Figc

di Redazione, @forzaroma

Il rapporto tra Antonio Conte e la Nazionale italiana è destinato a resistere anche ad eventuali chiamate da parte di club in cerca di una nuova guida tecnica. Ne è convinto il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, che al termine del Consiglio federale non appare preoccupato dal fatto che il nome del ct sia stato accostato in queste ore alla panchina della Roma. «Io non so chi lo chiama o chi non lo chiama, ma noi a Conte stiamo dando responsabilità come nessuno mai prima d’ora – sottolinea il n.1 della Federcalcio, come riporta l’Ansa -: lui non è solo il commissario tecnico della Nazionale, è anche il responsabile di 17 nostre rappresentative azzurre di cui sceglie pure gli allenatori». «Posso assicurare di avere con Conte un rapporto fraterno, anzi direi filiale» conclude Tavecchio, ottimista sul tema del rinnovo del contratto del ct, in scadenza con Euro2016: «Penso di poter dire ci siano buone chance che resti».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy