Stendardo: “Avevo il permesso della società per saltare la Roma”

di Redazione, @forzaroma

Guglielmo Stendardo, difensore dell’Atalanta, ai microfoni di Pomeriggio Cinque, spiega il suo caso riguardante l’assenza non giustificata con la Roma: “L’esame? Io ho riferito alla società un po’ di tempo fa del mio esame che dovevo sostenere a Dicembre. Io avevo avuto anche il permesso per farlo. Io Martedì dovevo giocare contro la Roma ma l’ho saltata per questo motivo. La multa detta da Colantuono? La società non mi ha dato nessuna multa. Sono orgoglioso di fare parte dell’Atalanta presieduta dal presidente Percassi che mi è stato vicino per tutto questo tempo. Io comprendo dal punto di vista tecnico il mister ma da quello personale non capisco le sue dichiarazioni. Voglio ringraziare anche Petrucci che ha rimarcato il fatto che nella vita ci sono cose più importanti del calcio.  Domenica gioco? Questo non lo so lo decide il mister ma ormai il mio caso è chiuso, ho chiarito con tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy