Stadio della Roma, Papalia: “L’iniziativa della Eichberg è un atto mafioso”

L’ex proprietario dei terreni di Tor di Valle si è sfogato su Facebook: “È intollerabile che sia stata adottata solo oggi”

di Redazione, @forzaroma

“L’iniziativa che la soprintendente Eichberg solo oggi ha adottato è intollerabile, è un atto mafioso”. Così in maniera dura su Facebook Gaetano Papalia. L’ex proprietario dei terreni di Tor di Valle, dove dovrebbe sorgere il nuovo impianto giallorosso, si sfoga: “Dopo che da oltre 2 anni l’Assemblea di Roma Capitale ha dichiarato di pubblico interesse il progetto Tor di Valle, si è ovviamente intensificato il lavoro di managers, ingegneri, architetti, geologi, geometri, commercialisti, avvocati, operatori finanziari, impiegati e consulenti. Trovo normale, ancorché estenuante, il protrarsi fino ad oggi della campagna denigratoria condotta per motivi concorrenziali da altri costruttori romani (in particolare da Caltagirone con i liberi cronisti del suo Messaggero) o per motivi politici ad opera di quanti hanno una loro legittima opinione contraria al progetto Tor di Valle”.

Papalia chiosa: “Ripeto, si tratta di una contrapposizione comprensibile. INTOLLERABILE E’ INVECE L’INIZIATIVA CHE SOLO OGGI LA SOPRINTENDENTE DR.SSA EICHBERG HA ADOTTATO, INCURANTE SIA DELL’IMPEGNO CHE IN QUESTO LUNGO PERIODO DI SUO RITARDO STAVA PROFONDENDO UN ESERCITO DI PERSONE E SIA DEI CAPITALI CONTEMPORANEAMENTE IMPIEGATI. QUESTO COMPIUTO DALLA NUOVA “ALICE DEL MONDO DELLE MERAVIGLIE” E’ UN ATTO MAFIOSO!!!“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy