Serra: “Derby alle 15 non risolve problema e no a porte chiuse”

di finconsadmin

”Giocare il derby alle 15 non risolverebbe il problema. Se non sbaglio lunedi’, al momento degli incidenti, era ancora giorno”.

Achille Serra, ex prefetto di Roma e oggi delegato agli stadi per la Lega A, si esprime cosi’ sull’ipotesi di far giocare i prossimi derby della Capitale il pomeriggio per evitare problemi di ordine pubblico come quelli registrati lunedi’ scorso fuori dall’Olimpico. La richiesta e’ stata avanzata alla Lega A dall’attuale prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, che non ha nemmeno escluso ipotesi piu’ drastiche come far giocare la stracittadina a porte chiuse o in altre sedi. ”All’interno dello stadio non si verificano incidenti da anni, il problema e’ fuori”, sottolinea Serra ai microfoni di TeleRadioStereo. Il problema potrebbe ripresentarsi nel caso di un’eventuale finale di coppa Italia fra Roma e Lazio. Secondo Serra ”una finale di Coppa Italia a porte chiuse e’ inimmaginabile”. ”Per quanto riguarda la concomitanza con le elezioni comunali -aggiunge l’ex prefetto-, un eventuale rinvio per tale motivo mi sconcerterebbe molto perche’ Milan-Inter, derby di alto livello, e’ stato giocato il giorno delle elezioni politiche. Non scherziamo con le tifoserie serie. Lo Stato non si puo’ arrendere di fronte a 200 delinquenti”

Adnkronos

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy