Scontri Liverpool, Lombardi assolto per lesioni a Cox. Tre anni di carcere per disordini

L’ultras romanista è stato processato presso la Corte di Preston dopo le violenze prima della semifinale di Champions League tra Reds e Roma

di Redazione, @forzaroma

Ultimo atto del processo Lombardi presso la Corte di Preston. Dopo il rinvio di ieri, è arrivata oggi la sentenza per l’ultras romanista condannato a tre anni di carcere per disordini violenti a Liverpool in occasione della semifinale di Champions League con la Roma. Assolto, invece, per le lesioni gravi a Cox.

CRONACA

Ore 16.50 – Filippo Lombardi, come riporta Radio City News, condannato a tre anni di carcere per disordini violenti

LEGGI ANCHE: Contucci a FR sul processo Lombardi: “Giuria attenta, era un caso difficile” 

Ore 16.45 – Il giudice continua: “Sean Cox è stato tragicamente ferito, ma da un altro uomo conosciuto come N40. Il tifoso irlandese ha riportato una grave lesione cerebrale. Quasi 6 mesi più tardi è ancora in un centro nazionale di riabilitazione in Irlanda. Mentre Martin Cox cercava di aiutare il fratello è stato preso a calci e colpito da un altro tifoso romanista. Le vostre azioni e quelle degli altri hanno infangato il buon nome del calcio. Con le vostre azioni avete portato disonore a tutti i tifosi della Roma e al calcio italiano. C’erano molte persone innocenti intorno ed è stata probabilmente una grande fortuna che altri non siano rimasti feriti. Il tuo scopo era quello di avere uno scontro violento con i sostenitori avversari“.

Ore 16.30 – Il giudice Mark Brown non accetta prove sul fatto che Lombardi non fosse lì per causare problemi quella notte: “Era il capo di un branco. E’ uscito con la cintura in mano. Si va contro il buon senso se si dice che non era lì a causare problemi. Ha avuto un ruolo chiave negli scontri“.  L’avvocato difensore insiste, però, sul fatto che Lombardi “è maturato” durante la custodia in prigione. Il giudice specifica poi come Lombardi abbia subito un divieto di seguire le partite della Roma e qualsiasi partita nella Capitale (daspo, ndr).

Ore 16.20 – Come riporta il profilo Twitter Radio City News,  Filippo Lombardi è stato dichiarato non colpevole per gravi lesioni a  Sean Cox, ma condannato per aver partecipato ai disordini violenti prima del match contro il Liverpool. 

Ore 16.00 – Il giudice fa sapere che accetterà il verdetto della giuria solo nel caso di una maggioranza netta. Almeno 10 giurati su 12 devono essere d’accordo.

Ore 13.00 – Prima di emettere il verdetto, la Giuria ha chiesto quanti dei testimoni hanno affermato nel corso del processo di aver visto e dunque testimoniato che Lombardi si fosse sfilato la cintura e abbia colpito successivamente Sean Cox.

Ore 11.15 – Dopo il rinvio di ieri, riprende il processo Lombardi. Atteso per oggi il verdetto.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy