Roma, Pallotta ti osserva. La squadra si allena, Monchi studia il piano C

Il patron giallorosso monitora la situazione giallorossa sia per quanto riguarda il campo, sia per le trattative di mercato del diesse spagnolo

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Pallotta osserva la sua Roma. A volte nell’ombra, come ieri durante la conferenza stampa di Florenzi, altre volte invece alla luce del sole e in compagnia dei dirigenti giallorossi, in occasione degli allenamenti. Il presidente giallorosso osserva, monitora e controlla la situazione della sua squadra, ansioso di vederla completa e pronta per l’inizio della stagione. I giocatori continuano la preparazione a Bostongiornate di doppie sedute d’allenamento per prepararsi al match contro il Real Madrid e per sfruttare al massimo le ultime settimane pre-Torino. Porte aperte all’Ohiri Field di Harvard: i tifosi e i curiosi americani hanno potuto assistere alla seduta d’allenamento mattutina e al rientro in gruppo di Rick Karsdorp. Ancora differenziato per Coric che ha proseguito in palestra il suo lavoro personalizzato. Intensa seduta incentrata sulla tattica, i movimenti offensivi e i calci piazzati. In panchina i vertici del club giallorosso (più due giocatori dei Boston Celtics): Pallotta, il suo braccio destro Zecca, Baldini, Calvo e Balzaretti. E ovviamente Ramon Monchi, sempre con il telefono in mano e pronto a confrontarsi con il vice Massara nel filo diretto Boston-Roma.

PIANO C – Il direttore sportivo studia al piano C, che sta per centrocampista ma anche per un possibile terzo obiettivo a sorpresa. Perché la situazione N’Zonzi sembrerebbe non sbloccarsi – alte le richieste del Siviglia e del giocatore -, il Porto invece non vorrebbe privarsi di Herrera, anche a costo di lasciarlo partire a zero la prossima stagione. Allora ecco che potrebbe spuntare un mister X, come ha detto lo stesso Monchi durante la conferenza di Florenzi. Dombélé, Kovacic, Barella, Ceballos o un nome a sorpresa: il diesse studia, valuta in gran segreto il futuro mediano giallorosso, sempre confrontandosi con il suo staff e il patron giallorosso.

ESTERNO – “Sto cercando un esterno forte uguale o anche di più di Malcom, ma il cui nome magari non entusiasmerà come non entusiasmava quello di Under”. Le parole di Monchi non lasciano spazi a dubbi: il prossimo nome per l’attacco della Roma non sarà quello di un top player, ma un potenziale crack. Uno dei primi indiziati per  i quotidiani sportivi è David Neres, 21 anni, esterno brasiliano dell’Ajax. Costa 50 milioni, la Roma eventualmente sarebbe disposta ad offrire quei 40 pronti per Malcom. Piace anche Marlos, altro brasiliano (ma con passaporto ucraino) dello Shakhtar, contratto in scadenza nel 2019.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy