Roma-Samp: De Rossi out, ritorna Paredes. Totti si prepara per l’Europa League

Complice il trauma distorsivo alla caviglia destra, De Rossi sarà risparmiato per il monday night dell’Olimpico contro la Sampdoria. Mancherà anche Nainggolan per squalifica, ma si prepara a tornare Paredes insieme a Keita e Pjanic. Per rivedere in campo il capitano invece, probabilmente si dovrà aspettare il ritorno di Europa League

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

A mali estremi, maliani rimedi. Dopo aver firmato il gol dell’1-1 contro la Juventus, ieri Seydou Keita, dopo il rigore fallito da Ljajic, ha regalato un gol esterno ed un pareggio importanti alla Roma che vuole i quarti di Europa League. Ha brillato il capitano del Mali, capitano ieri anche, ancora una volta, della Roma, dopo l’uscita dal campo di Daniele De Rossi causa infortunio. Il numero 16 della Roma, stando al report medico reso noto dalla società, ha riportato un trauma distorsivo alla caviglia destra. Autore di un paio di errori di impostazione a centrocampo (il primo dei quali ha favorito il contropiede viola culminato con il gol di Ilicic) De Rossi sui social network è stato bersaglio di numerose critiche dei tifosi che non gli hanno perdonato quelle macroscopiche disattenzioni. Se da un lato però si è scatenata l’Inquisizione, dall’altra c’è una fetta di tifo giallorosso che si è schierata a fianco di Capitan Futuro e che ha metabolizzato i suoi errori con più calma e senza riproporre i “Vattene” in sue direzione di chi invece dice che la Roma potrebbe fare a meno di lui. Il capitolo infortuni del Franchi però non si esaurisce col solo caso di De Rossi. Anche Manolas ha abbandonato la gara nel primo tempo; sostituito da Astori, il difensore centrale greco si toccava dolorante la parte bassa della schiena ed infatti ad averlo colpito è una forma acuta di lombalgia ma gli esami strumentali cui si è sottoposto in giornata hanno escluso lesioni. Oggi sia De Rossi che Manolas hanno svolto fisioterapia mentre il resto dei giocatori impiegati ieri sera, nella seduta odierna di allenamento, si è dedicato ad un lavoro in palestra.

Critiche e difese a parte, De Rossi molto probabilmente sarà risparmiato per il prossimo monday night di campionato, quando la Roma in casa ospiterà la Sampdoria di Mihajlovic e del presidente Ferrero. A centrocampo inoltre mancherà anche Radja Nainggolan; lui però per squalifica. Il belga riposerà per tutta la prossima settimana poichè non è squalificato soltanto in campionato, ma anche in Europa League. Con il cartellino giallo rimediato ieri al Franchi, Nainggolan salterà la decisiva gara di ritorno contro la Fiorentina, valida per il passaggio ai quarti di finale. Tornando al campionato ed alla sfida contro i blucerchiati, il centrocampo sarà dunque investito da una mini-emergenza. Emergenza viste le due assenze, mini perchè Garcia comunque potrà contare su Keita, Pjanic e su Leandro Paredes: l’argentino è pronto a riprendersi una maglia da titolare. Discorso diverso invece per Francesco Totti. Il capitano non è stato convocato per la trasferta di ieri a causa di un affaticamento muscolare ma, in vista della partita contro la Samp potrebbe essere nuovamente tra i convocati. Ma tra l’essere nella lista e l’impiego effettivo in campo il passo non è breve. I tanti impegni ravvicinati costringono Garcia a dover fare a meno del capitano in alcune occasioni ed una di queste potrebbe essere la gara casalinga di lunedì prossimo. Il tutto con il fine di farlo tornare in campo al 100 per cento giovedì prossimo, dunque in occasione del ritorno di Europa League contro i viola.

 

STADIO ROMA – “Ci sono 20 aziende che stanno lavorando sul progetto esecutivo di quello che sarà lo stadio più avanzato e tecnologico del continente”. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ai microfoni di Tele Radio Stereo è tornato a parlare del progetto dello Stadio della Roma. “Tra la fine di aprile e la fine di maggio – ha proseguito il primo cittadino – ci sarà la consegna del progetto esecutivo che poi dovrà essere esaminato dalla Regione Lazio che dovrà controllare che tutto sia in regola per poter passare alla posa della prima pietra”. A questo proposito Marino è fiducioso sul fatto che i lavori possano iniziare entro quest’anno: “Si tratta di un investimento privato. Pallotta ha preso impegni con grandi banche internazionali e ha un impegno economico che supera il miliardo e mezzo di euro. E’ suo interesse arrivare il primo possibile all’inizio dei lavori con l’idea di completarli al più presto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy