ROMA-NAPOLI 2-0: Sempre più in alto! (VIDEO – FOTO)

di finconsadmin

Non c’è sette senza otto. La Roma continua il filotto di vittorie e supera con la lode l’esame più difficile. Tutti bravi, ma De Rossi e Pjanic mostruosi.

GUARDA TUTTE LE FOTO DELLA PARTITA

 

PRIMO TEMPO

 Durante il riscaldamento l’apparizione fulminea di Rudi Garcia sul terreno di gioco. Si dirige verso il prato dell’Olimpico in silenzio ma attirando l’attenzione di tele e foto-camere. Cenno col capo a salutare la cinquina arbitrale, passatagli davanti, e poi pochi passi per chinarsi sull’erba dello stadio di casa, sfiorarla con i polpastrelli, valutarne le condizioni e poi il rientro negli spogliatoi. Un dettaglio che conferma l’intenzione di prepararsi all’imminente gara nel migliore dei modi, perchè vale il primato. Perchè questo è il big match dell’ottava giornata. Questa è Roma-Napoli. Prima contro seconda.

La Roma in difesa vede il ritorno, sulla corsia di destra, di Maicon e a sinistra la presenza di Dodò piuttosto che Torosidis. Centrocampo che vince non si cambia e in attacco ancora Totti insieme a Gervinho e Florenzi.
Primi minuti di studio tra le due squadre che comunque non rinunciano ad avanzare e creare insidie mostrando le parti migliori del proprio repertorio. Sull’out sinistra la Roma ci prova con una ‘discesa alla Maicon’ di Dodò, le ripartenze in velocità di Gervinho ed un inserimento di Pjanic, ben chiuso dalla retroguardia azzurra. Sponda Napoli, attenzione all’asse Insigne-Callejon. All’ottavo minuto però occhi rivolti alla tribuna più che al campo: a catturare l’attenzione l’arrivo di Maradona. Al 14′ Reina viene impegnato da De Rossi che, trattenuto per la maglia, riesce a girare di testa il cross di Totti da calcio d’angolo, ma il tiro è centrale e il portiere spagnolo blocca. Neanche un minuto dopo dalla trequarti avversaria Pjanic avanza di poco accentrandosi, vede Gervinho e lo serve con un tocco delicato. L’ivoriano raccoglie l’invito del compagno ma apre troppo la conclusione che termina a lato della porta. Venti minuti dall’inizio ed un ispiratissimo Pjanic tenta la conclusione dai 40 metri. Il pallone si abbassa tardi ma non supera di molto l’incrocio dei pali. Garcia applaude. Al 24′ ammonizione per Pandev. Il macedone ex Lazio si invola verso la porta giallorossa inseguito da Pjanic che però riceve dallo stesso azzurro un colpo al volto. Un minuto più tardi, invece, il direttore di gara lascia correre su una chiusura ‘a sandwich’ al limite dell’area avversaria su Dodò, stretto tra Behrami e Britos. La gara inizia a farsi più movimentata e il Napoli si affaccia nella metà campo giallorossa e De Rossi in scivolata neutralizza un pericoloso cross rasoterra di Maggio. Alla mezz’ora, problemi al flessore della coscia destra per Totti. Il Capitano è costretto a rientrare negli spogliatoi. Al suo posto Marco Borriello.
Brivido vero al 34′ quando Pandev, in posizione regolare, si invola completamente solo verso De Sanctis e col piede mancino calcia. Il portiere giallorosso incanta il macedone e sporca la traiettoria della sua conclusione che sarebbe comunque terminata in porta ma il provvidenziale intervento di Daniele De Rossi salva la Roma. E tutta la città prima tira un sospiro di sollievo poi esulta come se il gol fosse stato realizzato dai padroni di casa. A cinque minuti dal duplice fischio di Orsato, è ancora la Roma che ci prova: sponda di Borriello per Florenzi che prima stoppa di petto poi fa partire un diagonale col destro che però si perde a lato del palo. Al 43′ ancora un episodio dubbio nell’area di rigore del Napoli. Questa volta è Gervinho a finire a terra ma Orsato con ampi gesti invita l’ivoriano ad alzarsi. Ultimi minuti ma non senza occasioni, prima col il potente sinsitro di Strootman e a seguire il palo di Insigne a pochi secondi dal 45esimo. Tre minuti di recupero prima dell’intervallo che consentono a Cannavaro di rimediare il giallo e alla Roma di battere il seguente calcio di punizione da 25 metri. Miralem Pjanic alla battuta. Il bosniaco manda la Roma negli spogliatoi in vantaggio grazie alla splendida realizzazione che gonfia la rete nell’angolino sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Reina. Roma 1, Napoli 0.

 

 

SECONDO TEMPO

 Nessun cambio di formazione al rientro in campo. La Roma inizia con un pressing alto, il Napoli cerca di inserirsi con giocate in velocità e fraseggio stretto fino al limite dell’area di rigore della Roma. Ancora capitan De Rossi al 2′ impedisce a Pandev di calciare con un intervento tanto pulito quanto decisivo. Un minuto dopo Inler tenta la conclusione che sfiora il palo alla destra di De Sanctis, attento in ogni occasione. Serata no, per il reparto offensivo sul fronte dei problemi muscolari. Dopo Totti, anche Gervinho accusa dolori alla coscia sinistra. Il numero 27 della Roma però non lascia subito il campo, nonostante Ljajic fosse pronto a rilevarlo immediatamente. All’11’ è però davvero il momento del ritorno in campo di Adem Ljajic, al posto dell’ivoriano. Per qualche minuto la Roma si schiaccia e si chiude nella sua metà campo, lasciando una certa libertà di manovra al Napoli che avanza con più uomini. I giallorossi faticano un pò ad uscire dalla propria trequatri con la palla al piede ed a ripartire in velocità, sfruttando situazioni in cui i partenopei sono più sbilanciati.
Al 22′ Maicon sulla corsia destra prende palla e punta il fondo. Salta Mesto con una magia e crossa basso verso il cuore dell’area avversaria dove trova l’infaticabile Florenzi, ma alla fine il pallone termina tra le braccia di Reina. Al 23′ secondo cambio per Benitez: esce Pandev, entra Higuain. Al 24′ Cannavaro viene ammonito per la seconda volta, la prima in occasione della rete dell’1-0. Il napoletano cade fallosamente su Borriello nella sua area di rigore, all’altezza del dischetto. Dischetto dal quale Miralem Pjanic batte il calcio di rigore concesso da Orsato e realizza la sua prima doppietta stagionale. Momento d’oro per il bosniaco per i risultati sia in Nazionale sia con la squadra di club che, grazie al doppio vantaggio maturato per merito suo, sta consolidando il primato in classifica. Il Napoli in dieci uomini sembra spegnersi lentamente, la Roma in vantaggio su tutti i fronti procede la sua corsa verso il 90′ mostrando i suoi pregi tecnici e tattici, già visti sul campo di casa così come in trasferta. Buon possesso palla, mai fine a sè stesso, ottima gestione della situazione stando al risultato e alla superiorità numerica, concedendosi anche delle caute finezze per ripagare gli ‘olè’ dell’Olimpico. A dieci minuti dal termine del tempo regolamentare, Florenzi lascia il terreno di gioco ed entra Marquinho. Cambio anche per il Napoli. Dzemaili rileva Inler.
Guendalina Galdi

 

 


 

 

DIRETTA

 

SECONDO TEMPO

 

94′ Termina il match
92′ Ammonito Benatia
82′ Per il Napoli fuori Inler dentro Dzemaili
81′ Per la Roma fuori Florenzi dentro Marquinho
70′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL PJANIC REALIZZA IL RIGORE

70′ Espulso Cannavaro e calcio di rigore per la Roma
69′ Per il Napoli fuori Pandev dentro Higuain
68′ Maicon sulla destra smarca due giocatori, crossa al centro ma nessuno riesce a spingere la sfera in rete
58′ Calcio d’angolo teso di Pjanic, De Rossi impatta di testa, ma la sfera termina alta
57′ Gervinho non ce la fa al suo posto Ljajic
52′ Gervinho stringe i denti dopo un colloquio con Garcia e rientra in camp
51′ Infortunio muscolare per Gervinho alla coscia sinistra
45′ Partiti

 

PRIMO TEMPO

 

48′ fine primo tempo
48′ GOOOOOOOOOOOOOOOL ROMA! Punizione dal limite sinistro dell’area di rigore, Pjanic insacca sotto l’incrocio

47′ Ammonito Cannavaro
46′ Piatto di Maicon dal vertice destro, palla alta
45′ Palo esterno di insigne
45′ Per il Napoli fuori Britos dentro Cannavaro
44′ Botta di Strottoman da fuori palla di poco alta
40′ Borriello appoggia al limite la palla a Florenzi, che prova il tiro al volo. Palla di un niente fuori
35′ Pandev solo davanti a De Sanctis che para, la palla si dirige verso la porta ma De Rossi salva sulla linea
32′ Totti non ce la fa al suo entra Borriello
30′ Totti lamenta un dolore muscolare al flessore della coscia destra. Esce dal campo per farsi medicare
26′ Brutto fallo di Pandev su Pjanic. L’attaccante napoletano viene ammonito
16′ Tacco di Totti per Strootman che lancia Gervinho, l’ivoriano tira ma la sfera termina sul fondo
15′ Calcio d’angolo di Pjanic, svetta De Rossi che incorna. Reina para
4′ Tiro di Pjanic dalla distanza, palla respinta dal difensore di petto
1′ Partiti

 

 

FORMAZIONI UFFICIALI

 

Roma:  De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi (81′ Marquinho), Totti (32′ Borriello), Gervinho (57′ Ljajic)
A disp: Lobont, Skorupski, Burdisso, Romagnoli, Torosidis, Bradley, Marquinho, Taddei, Ricci, Ljajic, Borriello, Caprari.
All. Garcia.

 

Napoli: Reina; Maggio, Albiol, Britos (45’Cannavaro), Mesto; Inler (82′ Dzemaili), Behrami; Callejon, Hamsik, Insigne; Pandev (69′ Higuain).
A disp.: Rafael, Colombo, Cannavaro, Fernandez, Armero, Dzemaili, Radosevic, Mertens, Higuain, Zapata.
All. Benitez.

 

Arbitro: Orsato di Schio. Assistenti: Tonolini e Padovan. IV uomo:Vuoto. Assistenti di porta: Tagliavento e Banti.

 

Marcatori: 48′ Pjanic, 70 Pjanic (R)

 

Note Ammoniti: 26′ Pandev, 47′ Cannavaro, 92′ Benatia Espulsi 70′ Cannavaro per doppia ammonizione Paganti 45.913

 

 

Ore 20.15 – Il Napoli scende in campo per il riscaldamento

Ore 20.00 – La Roma scende in campo per il riscaldamento

Ore 19.47 – Il presidente Pallotta accoglie la squadra allo Stadio Olimpico! FOTO

Ore 19.37 – Per il Napoli non gioca Higuain. Contro la Roma titolare Pandev

Ore 19.36 – Pallotta e Sabatini parlano seduti sulla panchina

Ore 19.32 – Benatia scende sul campo di gioco e saluta la curva Sud che ricambia con degli applausi. In campo anche Florenzi, Bradley e Taddei

Ore 19.15 – Roma e Napoli arrivano allo stadio Olimpico. I giocatori passano per la zona mista per poi dirigersi verso gli spogliatoi

Ore 19.00 – Pallotta è a bordocampo con la dirigenza.

Ore 18.45 – Maradona ha lasciato l’albergo a Milano

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy