Roma-Fiorentina, sfida per la Champions. Per De Rossi 400 presenze con la Roma

di Marco Cruciani, @marconintytwo

(di Marco Cruciani) Verso Roma-Fiorentina. Poche ore al grande appuntamento dell’Olimpico. Sabato, alle 20.45, Roma e Fiorentina scenderanno campo a caccia dei tre punti. Gli uomini di Zeman arrivano da tre vittorie consecutive, contro Torino, Pescara e Siena, i viola non perdono da nove gare, sei successi e tre pari, con l’ ultimo ko che risale al 30 settembre a Milano con l’Inter. La tradizione parla a favore dei giallorossi. In 73 partite disputate in Serie A nella Capitale, la Roma ha ottenuto 32 vittorie, 27 pareggi e 14 sconfitte, realizzando 107 gol e subendone 73. Negli ultimi sedici precedenti ufficiali, Supercoppa e Coppa Italia comprese, i giallorossi hanno raccolto quattordici successi, un pareggio e una sconfitta. Quest’ultima maturato nella scorsa stagione per 2-1. L’ultimo successo della Roma in Serie A risale al 10 novembre 2010, risultato finale 3-2. A segno, Borriello e Perrotta. Il pari manca da sette anni, precisamente dal 27 novembre 2005. Allora finì 1-1 con gol di Damiano Tommasi e Luca Toni.

Da 22 gare ufficiali, Coppe comprese, la Roma va in gol nelle sfide interne con la Fiorentina. L’ultimo 0-0 risale all’8 aprile 1990. Nell’ultimo decennio, due tecnici hanno debuttato all’Olimpico contro i viola: Rudy Voeller ottenne il suo unico successo da mister giallorosso il 12 settembre 2004 (1-0, gol di Montella), mentre Claudio Ranieri esordì davanti ai suoi tifosi il 20 settembre 2009, schiantando i toscani con un netto 3-1 (doppio Totti e De Rossi). Tanti i match memorabili del recente passato: il vibrante 3-3 con Carlos Bianchi in panchina (definitivo pari di un giovanissimo Totti all’87?), i tre poker del 9 settembre 1990 (reti di Voeller, Salsano, doppio Carnevale), 1° marzo 1998 (Paulo Sergio, Delvecchio, Delvecchio, Totti) e 19 febbraio 2000 (tris di Montella e acuto di Nakata).

 

Zdenek Zeman è imbattuto da tecnico romanista contro la Fiorentina. Due vittorie (entrambe all’Olimpico) e due pareggi per 0-0 (al Franchi) nei quattro confronti diretti con i viola. Mozzafiato la rimonta del 17 ottobre ’98. Sotto di 1-0 all’88?, la Roma riuscì prima a pareggiare con Alenichev e un minuto dopo a vincere la partita col bolide di Francesco Totti sotto la Sud. Il provvisorio vantaggio viola venne siglato da Batistuta, che nella magica stagione del tricolore 2000-2001 decise (da ex) la contesa dell’Olimpico, incendiando la Sud con un destro fenomenale dalla distanza a 7? dalla fine. Anche Vincenzo Montella è imbattuto nei due incroci ufficiali con la “sua” Roma: 1-1 a Catania l’8 febbraio scorso, e 2-2 all’Olimpico nel match di ritorno, il 5 maggio 2012.

 

Daniele De Rossi contro i viola festeggerà la sua presenza ufficiale numero 400 da professionista. Tutte in giallorosso. Le attuali 399 presenze sono così suddivise: 289 in serie A, 43 in coppa Italia, 63 nelle coppe europee e 4 in altri tornei. Il debutto ufficiale di De Rossi risale al 30 ottobre 2001: Roma-Anderlecht 1-1, in Champions League. Leggendo i dati di Football Data emerge come dopo 15 giornate di questo campionato, la Roma, in valori assoluti, è la formazione che segna di più con gli attaccanti: 24 delle 34 reti giallorosse sono arrivate dal reparto offensivo.

La Fiorentina è invece la regina dei gol con difensori: 8 delle 27 reti viola arrivano dal pacchetto arretrato. La Fiorentina ha segnato i suoi 27 gol dopo 15 turni della serie A con dodici giocatori diversi. Si tratta di una delle due cooperative del gol del torneo, assieme alla Juventus. I dodici viola finora andati in gol sono stati: Aquilani, Borja Valero, Cuadrado, El Hamdaoui, Jovetic, Ljajic, Pasqual, Rodriguez, Romulo, Roncaglia, Savic e Toni.

 

 

RANKING UEFA – Le qualificazioni di Milan e Juventus agli ottavi di Champions League permettono ai club italiani di risalire la classifica relativa al Ranking UEFA. Gli ultimi dati permettono all’Italia di mantenere il quarto posto in classifica. La prima delle italiane è sempre l’Inter, settimana in graduatoria, segue il Milan che, però, scende al quattordicesimo posto. La Juventus sale al 29esimo, mentre conservano le attuali posizioni la Roma 38esima, il Napoli 45esimo, l’Udinese 52esima, la Fiorentina 52esima, la Lazio 66esima, la Sampdoria 77esima e il Palermo 99esimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy