Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma Femminile, Spugna: “Non possiamo speculare sul risultato d’andata”

Roma Femminile, Spugna: “Non possiamo speculare sul risultato d’andata” - immagine 1
Il capitano Elisa Bartoli: "Sarà la gara più importante"

Redazione

L'allenatore della Roma Femminile, Alessandro Spugna, e il capitano, Elisa Bartoli, hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di ritorno di Women's Champions League contro lo Sparta Praga, in programma domani alle 14:30. Ecco le loro dichiarazioni:

SPUGNA IN CONFERENZA STAMPA

Tatticamente, che partita sarà? "Non dobbiamo fare l'errore di pensare di aver passato il turno. Dobbiamo giocare con le nostre idee, caratteristiche. Dobbiamo cercare di fare la gara come sappiamo, cercando di fare gol senza aspettare. Non possiamo aspettare dall'inizio di speculare sul risultato dell'andata".

Condizione infortunati?"Linari non ce la fa".

Nella rinascita del calcio femminile, quanto c'è di voi allenatori? Anni fa non si giocava così bene nel calcio femminile... "La crescita del calcio femminile è legata a tanti aspetti, non solo a noi allenatori. I club ci danno la possibilità di lavorare bene, le calciatrici stanno crescendo, stanno arrivando giocatrici importanti in Italia, ci permette di avvicinarsi a quel calcio aggressivo che si gioca da qualche anno in Europa. Dobbiamo essere pronti a giocare un calcio veloce, aggressivo, e questo dovremo farlo anche domani".

Difesa a tre anche domani o tornerà a quattro? "Non è una questione di moduli ma di giocare secondo le nostre caratteristiche, poi le gare possono portarti a fare dei cambiamenti. Domani vedremo, la difesa a tre è una soluzione ma abbiamo tante possibilità".

BARTOLI IN CONFERENZA STAMPA

Sarà la gara più importante? Stadio pieno? "Sì, sarà pieno, speriamo il maltempo non arrivi. Ottenere la qualificazione ai gironi nel primo anno è un risultato importante ma sarebbe fondamentale. Quindi sì, ad oggi è la partita più importante".

Tempo fa ti rammaricavi del fatto che il calcio femminile fosse poco seguito. Cos'è successo per essere arrivati al sold out di domani? "In questi ultimi 5 anni siamo cresciuti molto. Anche l'essere arrivati tra le prime 8 al mondiale ci ha consentito di crescere. Il pienone di domani è una grande soddisfazione, cresce anche la velocità del calcio in campo, si migliora giorno dopo giorno. Ci avvicineremo sempre di più al maschile dal punto di vista tecnico e dell'intensità".

La Roma in Champions dove potrebbe arrivare? "Noi cerchiamo di fare il nostro gioco, il palleggio, la nostra idea e cercheremo di farlo anche in Europa. Se dovessimo arrivare ai gironi, ci potremo divertire".

Che aria si respira nello spogliatoio? "Cerchiamo di stare tranquille, facciamo il massimo ogni giorno per prearare le gare. Ci sta un pochino di tensioni ma dobbiamo stare tranquille".