Roma, dalla A alla Zeman

di Redazione, @forzaroma

La Roma dopo avere abbandonato il progetto Luis Enrique, finalmente è alla svolta almeno con il nuovo allenatore.

Dopo un mese di varie ipotesi e trattative, e dopo esser passati per i vari nomi, a partire da Montella e finendo per Bielsa, sembra che la scelta di Zeman, tra qualche ora potrebbe essere ufficializzata. In questi casi il condizionale è d’obbligo, ma dopo essersi conteggiati e mandati messaggi d’amore a vicenda, si dovrebbe convolare a nozze per un anno, con opzione per il secondo.

Chiuso il capitolo tecnico a quel punto la Roma puntellerà la sua campagna acquisti anche se Sabatini e Baldini nell’incontro avuto con il Boemo, hanno le idee molto chiare su come agire. A Trigoria insieme a Zeman arriverà però anche il suo fedele staff ad iniziare da Vincenzo Cangelosi che lo segue da oltre trent’anni. Come suo collaboratore tecnico verrà invece Giacomo Modica che era con lui anche in Turchia al Fenerbahce. A chiudere ci sarà anche un preparatore atletico, fondamentale per il credo del Boemo e sarà Roberto Ferola, che si occuperà anche del recupero degli infortunati.

Capitolo preparatore dei portieri, rimarrà sicuramente Franco Tancredi che potrebbe essere affiancato da Miki Konsel che negli ultimi tempi a più riprese si è reso disponibile e nemmeno velatamente, in questo caso il parere finale sarà proprio dato dal tecnico stesso. Con lo staff tecnico al completo, il primo problema da risolvere sarà quello delle comproprietà e prestiti. In primis c’è il caso Borini che merita un’attenzione particolare perché il Parma, pressato anche da Juventus e Inter, renderà la vita dura alla Roma che se non troverà l’accordo con gli Emiliani, potrebbe ritrovarsi alle buste e strapagarlo o perderlo.

Stressa situazione per Florenzi, Caprari e Bertolacci anche se il valore dei calciatori, al momento rispetto a Borini è differente, ma bisogna non perdere dei futuri patrimoni. Le spine però più difficili saranno i prestiti eccellenti come quello di Borriello e Pizarro che torneranno alla base sicuramente e chissà se con la cura Zeman non possano essere quel valore aggiunto che erano sulla carta nelle ultime campagne acquisti. Un bel da fare per la Roma che verrà, anche se i tifosi con l’arrivo del nuovo tecnico hanno ripreso entusiasmo e hanno piena fiducia in Baldini e Sabatini. La nuova Roma sta ripartendo e stavolta parlare di progetto non sarà impossibile perché il pilota si chiama Zeman, ma a tutti sembra il Re Mida.

Alessio De Silvestro / tuttomercatoweb.com

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy