Roma, col Tottenham senza ElSha e Karsdorp. Mercato, salgono Suso e Cuadrado. Gonalons verso la Premier

I giallorossi nella nottata italiana sfideranno gli Spurs. Di Francesco dimentica Malcom: “Ne prendiamo uno più forte”. È caccia all’esterno: in corsa anche Pulisic, Neres e Thauvin. Il Crystal Palace fa sul serio per l’ex Lione

di Francesco Iucca, @francescoiucca

SAN DIEGO – La tournée americana della Roma entra nel vivo. I giallorossi nella notte italiana (alle 4.05) sfideranno il Tottenham a San Diego nella loro prima partita all’International Champions Cup 2018. Nella mattinata locale, la squadra di Eusebio Di Francesco è scesa in campo per una breve seduta di rifinitura incentrata sulla tattica. Out El Shaarawy (problema articolare) e Karsdorp (affaticamente muscolare), che non saranno disponibili. In dubbio anche Florenzi. Ci sarà Coric, che a Strootman ha confidato di aver avuto paura nel fare un tunnel in allenamento a Daniele De Rossi. “Sarà fondamentale capire dove dobbiamo crescere, ma vorrei che restassimo compatti per tutta la gara”, le parole di Di Francesco. L’International Champions Cup è una grande vetrina, ma è solo un piccolo pezzo di un puzzle“, ha sottolineato James Pallotta in un’intervista ai media americani. Il patron giallorosso ha parlato della crescita sul web e sui social dei capitolini: “Creiamo più contenuti di chiunque altro, ma dobbiamo essere sicuri che tutto quello che facciamo deve essere di altissimo livello. Qualità invece della quantità, altrimenti meglio non mettere nulla”. Il presidente della Roma non si pone limiti: “Dobbiamo essere anche in India, avere maggiore seguito in Africa o in Cina!Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’ad giallorosso Umberto Gandini.

MALCOM CHI? – Intanto la Roma è pronta a voltare pagina e mettersi alle spalle la vicenda Malcom.Io non sono amareggiato. Dispiace per come sono andate le cose ma sono convinto che, se dovesse arrivare, a Roma arriverà un giocatore ancora più forte, il messaggio forte e chiaro di Eusebio Di Francesco. La speranza, forse, è riposta anche un po’ nel karma: “Il portiere c’è. Dai, magari il pacco l’ha preso il Barcellona”, scherza l’account italiano di Ikea. La nota azienda svedese ha risposto così al tweet della Roma che presentava Robin Olsen con un fotomontaggio con spedizione e tanto di istruzioni. Dalla Spagna, invece, provano a mettere il dito nella piaga: la ricostruzione di El Mundo Deportivo, infatti, riporta che il Barcellona aveva già bloccato Malcom 15 giorni fa (in attesa di sviluppi per Willian), per poi piazzare l’affondo decisivo dopo l’inserimento della Roma. I giallorossi, dal canto loro, secondo questa indiscrezione avrebbero sbagliato nel non aver fatto firmare documenti o precontratti.

MERCATO – Intanto la Roma continua a lavorare per ultimare la rosa a disposizione di Di Francesco. Molto potrà dipendere anche dalle cessioni e la pista più calda ora è quella che porterebbe Maxime Gonalons in Premier: il Crystal Palace, infatti, ha offerto ai giallorossi circa 10 milioni di euro per il francese. La proposta c’è, la società e il giocatore riflettono. Per l’attacco continuano invece a spuntare nomi. A partire da Suso, vecchio pallino di Monchi che potrebbe tornare in auge: c’è anche l’ipotesi dell’inserimento di Diego Perotti nella trattativa. In giornata si è tornato anche a parlare di Juan Cuadrado, per il quale la Roma avrebbe chiesto informazioni, di David Neres dell’Ajax e di Ferreira Carrasco. Sul belga però è intervenuto l’agente: “Non è il profilo che cercano i giallorossi, non sento Monchi da tanto tempo”. Difficile arrivare a Leon Bailey del Bayer Leverkusen: dalla Germania sottolineano che ci vorranno almeno 100 milioni. Da non scartare anche Thauvin e Pulisic. Intanto Edoardo Soleri ha salutato la Roma: è ufficiale il prestito agli olandesi dell’Almere City.

LE ALTRE NEWS – In questi giorni sta prendendo sempre più corpo la nuova Serie A: domani spazio al sorteggio del calendario del campionato 2018/19, mentre il Chievo tira un sospiro di sollievo. Il tribunale nazionale della Figc ha infatti dichiarato l’improcedibilità nei confronti dei gialloblù (in relazione alla vicenda delle plusvalenze fittizie), le cui azioni sono state valutate come un vizio di forma. Sul tema dell’inchiesta sullo Stadio della Roma, dopo Luca Parnasi anche ai suoi quattro collaboratori sono stati concessi gli arresti domiciliari dal gip Tomaselli. Arriva inoltre la sentenza dell’Uefa ai danni del Liverpool sui disordini in occasione della semifinale di andata con la Roma ad Anfield. Infine il nuovo portiere giallorosso Robin Olsen ha espresso la sua soddisfazione per l’arrivo nella capitale: Spero di vivere cinque anni fantastici con il club giallorosso. Il club sa che giocatore ha preso, adesso devo lavorare sodo e dimostrare che valgo il posto da titolare”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy