Roma-Catania 4-0: Poker di Natale! (FOTO-VIDEO)

di finconsadmin

 

Tre punti dovevano arrivare e sono arrivati. E adesso a Torino a viso aperto per continuare il sogno e farlo diventare realtà.

 

GUARDA TUTTE LE FOTO DELLA PARTITA

 

PRIMO TEMPO 

 

Finisce il 2013 con Roma-Catania. Garcia fa la conta dei disponibili e porta in campo una Roma disegnata su un modulo diverso: il 4-2-3-1. La coppia Pjanic-Bradley si posiziona davanti ai quattro di difesa. Destro e’ l’unico terminale offensivo e dietro a supporto Totti, Ljajic e Gervinho. Formazione pesante quindi, o meglio attacco al completo tutto in campo. Florenzi parte dalla panchina. De Canio si presenta all’Olimpico col 4-3-3.
Catania subito aggressivo con Peruzzi che interviene da dietro su Adem Ljajic che per qualche secondo resta dolorante a terra. Calcio di punizione per la Roma. Al 10′ ottimo suggerimento di Totti per Maicon che si inserisce bene ma al momento del cross viene bloccato e si riparte da calcio d’angolo. Il primo quarto d’ora all’Olimpico si consuma in modo piuttosto lento. Le due squadre non si dimostrano incisive o pericolose. La Roma si difende bene ma in fase di impostazione il Catania con il suo pressing alto non fa sviluppare l’azione giallorossa. Gli avversari sono chiusi. Al 15′ il maxi schermo dell’Olimpico da’ l’aggiornamento che si aspettava da Bergamo: Moralez risponde al vantaggio di Tevez. Lo stadio esulta. Tre minuti dopo l’1-0 della Roma. Calcio d’angolo per i giallorossi, batte Totti. Destro colpisce di testa, il pallone raggiunge poi la testa di Benatia che supera Barrientos e Plasil, prende l’ascensore e svetta nel cuore dell’area rossoazzurra. Frison non puo’ nulla. Nei minuti successivi al gol la Roma ha un altro paio di occasioni, e’ galvanizzata dal gol come spesso capita. Al 22′ Destro parte dalla destra e si inserisce nell’area avversaria. L’attaccante di Ascoli Piceno col mancino prova il diagonale ma Frison con la punta dei guantoni devia in angolo. Ancora Roma un minuto dopo che continua a cercare il secondo gol. Destro in area fa sponda per Gervinho che scava il pallone verso la porta. Frison con la mano di richiamo respinge e poi blocca. Al 32′ primo giallo della gara e’ in direzione di Peruzzi. Seguono minuti in cui la gara scorre piu’ lentamente con la Roma che tiene il possesso palla ed il Catania che aspetta un errore per ripartire, ma intanto si chiude e pensa a raddoppiare talvolta triplicare i tre dietro la punta giallorossa che gravitano sulla trequatri avversaria ed oltre. Gervinho al 40′ prende palla e si invola verso la porta di Frison ma non con la solita velocita’ perche’ la palla non scorre lineare sul terreno di gioco. Al momento del tiro l-ivoriano viene bloccato. Due minuti dopo viene ammonito Bradley. Al 45′ senza recupero Gervasoni fischia due volte ed e’ intervallo.

 

 

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre con un cambio nel Catania. Esce l’ammonito Peruzzi ed entra Biraghi. A cinque minuti dall’inizio giallo per Castro. Due minuti dopo la Roma si distende bene, arriva oltre la trequarti Maicon che si accentra e poi appoggia il pallone verso il centro dove trova Totti che impatta male il pallone. Un tiro poco preciso e che lentamente si perde sul fondo. Un giro d’orologio dopo la palla arriva a Dodo che prova la conclusione dalla distanza e subisce anche una gomitata da Barrientos che lo stende. Palla fuori. Al 10′ arriva il raddoppio della Roma. Maicon dalla corsia di sinistra propone ancora un cross verso il cuore dell’area di rigore dove esce Frison che con una gran papera non blocca la palla che rimbalza su Rolin e raggiunge Mattia Destro, avvoltoio dietro la sfortunata coppia etnea. Il tap-in in porta e’ facile, ed e’ 2-0 Roma. Destro viaggia a ritmi incredibili: terzo gol in tre partite. Una volta fatto il gol, Garcia toglie l’attaccante classe ’91 ed e’ il momento di Rodrigo Taddei. La Roma non e’ mai sazia. Da una punizione battuta da Ljajic, arriva il tris firmato Benatia che ancora di testa si abbassa tantissimo ma impatta benissimo la porta che sorprende Frison. 3-0 per i padroni di casa, prima doppietta in giallorosso per Mehdi Benatia che corre a festeggiare sotto la Sud con la mitraglia. Euforia Roma. Subito dopo De Canio cambia: dentro Bergessio, fuori Castro. E’ il 18′. Gervinho mette il turbo, recupera incredibilmente e supera, partendo da dietro, Legrottaglie come su un rettilineo una Ferrari supera una 500. Arriva in area di rigore e lo stesso Legrottaglie gli toglie la palla dai piedi, colpendo prima le gambe dell’ivoriano. La Roma reclama un calcio di rigore per questo intervento irregolare, ma Gervasoni non e’ dello stesso avviso. Il Catania prova ad avanzare ma non ci sono gli spazi e l’unica possibilita’ e’ la conclusione dalla distanza. E’ Leto a tentarla ma senza successo perche’ De Sanctis blocca sicuro. Poco dopo e’ proprio Leto a lasciare il campo ed entra Monzon. Sono minuti in cui la Roma fa quello che vuole in campo, arriva con facilita’ e velocita’ sotto la porta avversaria. Al 22′ Gervinho viene ancora steso nell’area avversaria ed ancora da Legrottaglie. Il direttore di gara indica di proseguire. Alla mezz’ora l’occasione per il poker giallorosso e’ sui piedi di Gervinho che, raccolta l’apertura di Totti verso di lui, colpisce il palo. Frison era battuto. Al 32′ giallo anche a Biraghi. Verso il finale di gara si rileva qualche errore da parte del direttore di gara e del suo primo assistente che non lo aiuta nelle decisioni pur essendo vicino alle azioni piu’ dubbie. Prima con Ljajic che viene cade a seguito di una spinta ancora di Legrottaglie, poi con una chiamata sbagliata per una posizione di fuorigioco di Gervinho che non c’era. Mancano dieci minuti al termine del tempo regolamentare, e’ il 35′ ed e’ tempo di poker. Il 4-0 per la Roma porta la firma di Gervinho. L’ivoriano si merita questo gol, nato grazie ad un ottimo assist di Ljajic che mette da parte l’egoismo e appoggia il pallone all’ivoriano che solo davanti alla porta con un tocco irripetibile manda in rete la sfera. Al gol assiste da bordo campo, in procinto di entrare, Alessandro Florenzi che al gol del compagno esulta con il suo tecnico. Segue infatti ai festeggiamenti l’ingresso sul terreno di gioco di Florenzi per Pjanic. Al 41′ spazio anche a Federico Ricci, al posto di Francesco Totti al quale Garcia concede la standing ovation, ed era anche previsto che il capitano non giocasse tutta la gara. Gervasoni concede un solo minuto di recupero durante il quale c’e’ anche il tempo per una conclusione di Ljajic che termina alta sopra la traversa. Dopo il triplice fischio dell’arbitro la partita finisce. La Roma chiude il 2013 con una sonora vittoria, ed ora dopo le meritate vacanze sara’ testa alla sfida scudetto.

Guendalina Galdi  

DIRETTA

 

SECONDO TEMPO

 

91′ Termina il match
87′ Per la Roma fuori Totti dentro Ricci
87′ Leto ci prova dalla distanza, palla alta
82′ Per la Roma fuori Pjanic dentro Florenzi
80′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ROMA uno-due Ljajic-Gervinho, l’ivoriano da solo davanti il portiere segna la rete del poker giallorosso

78′ Ammonito Biraghi
75′ Totti tira in porta, Frison respinge sui piedi di Gervinho che colpisce un palo clamoroso a porta vuota
74′ Ammonito Barrientos
67′ Per il Catania fuori Leto dentro Monzon
59′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ROMA: punizione battuta da Totti dalla trequarti, Benatia arriva di testa e segna la rete del 3 a 0

59′ Per la Roma fuori Destro dentro Taddei
55′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOL ROMA Cross basso di Maicon, Frison intercetta la sfera che però non trattiene e sbatte sulla testa di Rolin, palla sui piedi di Destro che insacca 

53′ Cross basso di Maicon al centro, Totti impatta, palla fuori
51′ Ammonito Castro
45′ Gervinho sul fondo si appoggia a Totti che crossa, Ljajic non arriva di testa
45′ Per il Catania fuori Peruzzi dentro Biraghi
45′ Partiti

PRIMO TEMPO  

 

45′ fine primo tempo
43′ Ammonito Bradley
39′ Maicon si inserisce sulla sinistra, riceve la sfera e prova il tiro. Rolin devia in angolo
33′ Ammonito Peruzzi
31′ Ci prova Pjanic dalla distanza, palla fuori
23′ Destro servito in area, sponda al volo per Gervinho che tenta il tiro. Frison blocca
22′ Incursione in area di Destro, tiro in porta e Frison con la punta delle dita devia in angolo
18′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ROMA Calcio d’angolo di Totti dalla destra, Destro colpisce di testa e Benatia ribadisce a rete

18′ Ljajic servito in area prova la botta. Frison respinge
14′ Pjanic prova il filtrante per Maicon, palla intercettata
11′ Maicon prova un cross basso al centro deviato però in angolo dalla difesa
9′ Tiro dalla distanza di Guarente, palla alta
1′ Partiti

 

 

TABELLINO 

 

Roma-Catania 4-0


Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò; Bradley, Pjanic (82′ Florenzi); Ljajic, Totti (87′ Ricci), Gervinho;Destro (59′ Taddei)
A disp.: Skorupski, Lobont Torosidis, Jedvaj, Burdisso, Taddei, Romagnoli, Ricci, Marquinho, Florenzi, Mazzitelli,
All.: Garcia

 

Catania (4-3-3): Frison; Peruzzi (45′ Biraghi), Rolin, Legrottaglie, Alvarez; Izco, Guarente, Plasil; Barrientos, Leto (67′ Monzon), Castro (59′ Castro)
A disp.: Andujar, Ficara,Biraghi, Monzon, Capuano, Keko, Freire, Bergessio, Biraghi
All.: De Canio

 

Arbitro: Gervasoni di Mantova. Assistenti: Barbirati e La Rocca. IV uomo:Grillo. Assistenti di porta: Orsato e Di Paolo.

 

Marcatori: 18′ Benatia, 55′ Destro, 59′ Benatia, 80′ Gervinho

 

NOTE Ammoniti 33′ Peruzzi, 43′ Bradley, 51′ Castro, 74′ Barrientos, 78′ Biraghi

 

PRE PARTITA

 

Ore 14.25 – La Roma scende in campo per il riscaldamento pre partita (VIDEO)

 

 

 Ore 14.05 – Daniele De Rossi viene chiamato dallo speaker dello stadio Olimpico per andare nel settore famiglie. Il numero 16 giallorosso si presterà a scattare le foto con tutti i bambini presenti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy