Roma, Fonseca: “Smalling può restare, gli piace vivere a Roma”

Roma, Fonseca: “Smalling può restare, gli piace vivere a Roma”

Il tecnico portoghese: “E’ un giocatore molto forte e ha avuto un legame immediato con il calcio italiano”

di Redazione, @forzaroma

Continua il lavoro di Petrachi per trattenere Chris Smalling alla Roma. Punto centrale della difesa giallorossa e neo-amante della Capitale italiana, sul difensore inglese (rinominato in Inghilterra “Smalldini“) si è espressio, in un’intervista rilasciata al The Sun, Paulo Fonseca. Ecco le opinioni del mister portoghese e quelle di alcune leggende del calcio italiano: “È possibile che Smalling resti qui a Roma? Sì. È un giocatore molto forte e ha avuto un legame immediato con il calcio italiano. È un grande giocatore, molto importante per noi e gli piace vivere a Roma.”

Franco Baresi: “Smalling non è il mio difensore preferito in Serie A, ma mi piace la sua determinazione nel cercare di migliorare. Prima che arrivasse, non lo conoscevo benissimo, non ero sicuro che un difensore inglese potesse abituarsi al calcio italiano: è molto diverso rispetto alla Premier League. L’atteggiamento e l’approccio di Smalling sono stati buoni, ma penso che dovremo aspettare fino alla fine della stagione per dare giudizi.”

Giuseppe Bergomi: “Non sono sorpreso di Smalling. Pensavo fosse bravo già ai tempi dello United. Quando i giocatori inglesi lasciano il loro paese per imparare qualcos’altro penso che ne traggano beneficio. Fisicamente è molto forte e quando ha affrontato l’Inter e Romelu Lukaku, il belga non ha toccato la palla. Lui e Gianluca Mancini sono i migliori difensori centrali della Serie A.”

Fulvio Collovati: “Per un giocatore inglese non è facile lasciare il suo paese, ma Smalling si sta dimostrando un grande difensore. Marca bene i suoi avversari, sa far girare bene la palla, è bravo in aria e segna anche. Cosa si può chiedere di più a un difensore? Devo ammetterlo, non sapevo molto su di lui fino a questa stagione, ma sono impressionato. Credo che lo United abbia fatto un errore permettendogli di venire alla Roma”.

Lorenzo Amoruso: “Sono molto sorpreso di come Smalling si sia integrato nel calcio italiano in modo così rapido. So tutto su di lui come giocatore e in realtà pensavo che avrebbe avuto problemi in Serie A. La sua fort struttura fisicagli è stata d’aiuto.”

Benito Carbone: “Smalling sta giocando molto bene ed è tatticamente forte. Durante le partite, mostra una vera personalità e, in un posto esigente come la Roma, questo è molto importante. La Serie A è fortunata ad avere un giocatore come lui.”

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy